Bentornato. Accedi all'area riservata







Non ti ricordi i dati di accesso?Recupera i tuoi dati

Crea il tuo account

2 SHARES

Barcellona, una meta di ispirazione creativa

04/12/2022 9793 lettori
4 minuti

Inauguriamo con questo primo articolo una rubrica “Ispirazioni creative dal mondo” e ci spostiamo 3 giorni a Barcellona, capitale della regione autonoma della Catalogna, per un’immersione creativa a tutto tondo sulla scia delle opere di Gaudì e molto altro.

Barcellona è una città cosmopolita, che gode di uno splendido clima mediterraneo che la rende una meta appetibile in ogni stagione dell’anno. Abbiamo trascorso tre giornate alla ricerca di esperienze che possano essere di ispirazione creativa, attraversando opere e contesti di epoche molto diverse. Per un turismo culturale la città offre un ampio ventaglio di occasioni.

Sulla scia di Gaudì. Il genio barceloneta per antonomasia, l’architetto che meglio rappresenta il modernismo spagnolo oggi nella lista dei patrimoni UNESCO. Solo con una vper menzionare un’opera che personalmente ha catturato tutto il mio gusto c’è casa Battlò lungo il Paseo de Gracia, che dal 1995 è monumento aperto al pubblico. Si tratta di un’icona della città, una delle attrazioni più significative che oggi è arricchita anche di elementi espositivi digitali di tipo immersivo, consultabili tramite tablet. Camminare tra le squame variopinte di drago sul terrazzo è imperdibile.
Un’altra opera di affascinante bellezza e maestosità è la Sagrada Familia, un capolavoro che è ancora in costruzione iniziato nel 1882 e consacrata nel 2010 come luogo di culto cattolico. L’attenta e sapiente costruzione di giochi di luce che si proiettano dalle ampie colorate vetrate sulle pareti bianche crea effetti inusuali di grande fascino. Le caratteristiche architettoniche del luogo lo rendono uno spazio mistico, con una valenza estetica di livello impareggiabile. Completa il quadro la Pedrera, altra opera ideata da Gaudì, che nella sua sobrietà accoglie elementi innovativi e significativi; la visita all’appartamento ci accompagna in curiosi dettagli, tra cui i famosi elementi marini del pavimento a piastrelle esagonali.

Immagine: Enrico Perini

A spasso per la Barceloneta. Passeggiando sui lunghi chilometri del lungomare ci si imbatte nella variopinta popolazione della città che fino ad ottobre gode del bagnasciuga come se fosse piena estate. Famiglie con bambini, anziani sportivi, artisti di strada, pattinatori e skater, … la multiculturalità di Barcellona è pienamente espressa nella libertà di passeggiare lungo questo cordolo di sabbia e strada pedonale che rende l’ambiente vivace, colorato, sempre in movimento, frivolo e mondano. L’anima più popolare del quartiere marino della metropoli diventa ancora più effervescente nei bar che si affacciano sul mare, uno accanto l’altro.

Immagine: Carlos Pernalete Tua

L’arte moderna del MACBA. Il luogo si presta ad un excursus di opere dalla metà del XX secolo alle frange artistiche più contemporanee; l’architettura, interamente di vetro e cemento bianco e dalle linee nette, si impone in un quartiere storico della città e diventa ritrovo degli skater che abitano la piazza – e le scalinate – antistanti. Consigliamo anche uno sguardo allo shop del museo per la ricercatezza di libri e oggettistica di design, per tutte le età. Alle spalle dell’edificio, c’è uno splendido murales di svariate decine di metri regalato a Keith Haring alla città, una vista che completa un ricco percorso artistico.

Immagine: Jo Kassis

Un assaggio di Paradiso. Arte e cultura ma anche esperienze eno-gastronomiche rendono indimenticabile una gita in città, ma qualcosa che supera ogni immaginazione è il mondo che si affaccia oltre alla porta (nascosta) del bar Paradiso, insignito recentemente come migliore cocktail bar al mondo per la classifica The World’s 50 Best Bars 2022. I cocktail sono tanto invitanti dal punto di vista estetico che godibili nel sapore, il tutto in un ambiente esclusivo raggiungibile solo con molta pazienza date le code o prenotando lo speakeasy per un piccolo gruppo.


Per maggiori informazioni su come organizzare la propria gita a Barcellona, si consiglia la consultazione del portale turistico Visit Barcellona

Federica Digiorgio
Federica Digiorgio
Blogger | Mobile Application Developer