Bentornato. Accedi all'area riservata







Non ti ricordi i dati di accesso?Recupera i tuoi dati

Crea il tuo account

2 SHARES

Schermi pubblicitari: un nuovo metodo per valorizzare l'esperienza d'acquisto

09/03/2022 22101 lettori
5 minuti

Utilizzare un approccio innovativo che possa valorizzare l'esperienza di consumo e trasmettere un valore aggiunto è uno degli obiettivi che inizia a porsi il settore retail, soprattutto durante un'era in cui la tecnologia permette di proporre soluzioni più coinvolgenti e interattive tramite gli schermi pubblicitari.

Schermi pubblicitari

Una di queste soluzioni, oggi, è sicuramente l'utilizzo di schermi digitali che in passato venivano sfruttati esclusivamente in formati giganti durante le grandi manifestazioni. La tecnologia si è evoluta talmente tanto da riuscire a limare molti dei difetti che questi dispositivi presentavano in passato (come la risoluzione del display). Questo fattore, insieme ad una riduzione dei costi relativi alla produzione dei LED Wall, ha contribuito all'espansione commerciale di questo dispositivo pubblicitario anche in un mercato più ristretto come quello retail.

In questo contesto l'utilizzo della tecnologia può essere molto importante sia per attirare l'interesse e la curiosità del pubblico che transita nell'area specifica in cui l'attività commerciale è ubicata, sia per intrattenere i clienti durante l'attesa e stimolare l'upselling. I player digitali che iniziano a diffondersi in questo mercato non sono solo i LED Wall ma anche dispositivi più comuni come Totem LCD, utilizzati anche come chioschi multimediali, digital menu board (soprattutto nei fast food, pub e pizzerie) e Monitor LCD a parete. Ma qual'è la differenza tra un dispositivo LCD e un dispositivo a LED?

LCD vs LED

Partiamo dal prodotto sicuramente più conosciuto e diffuso, ossia i Monitor LCD. Questo dispositivo può essere utilizzato anche per scopi pubblicitari ma presenta per ovvie ragioni delle caratteristiche tecniche diverse rispetto ai Monitor utilizzati negli uffici o all'interno delle proprie mura domestiche. La finalità commerciale prevede che questo dispositivo disponga obbligatoriamente di un livello di luminosità molto più elevato, in modo da renderlo visibile anche a lunghe distanze. L'altra differenza sostanziale, presente anche nei LED Wall, è l'utilizzo di un software digital signage per il controllo e la gestione delle funzionalità dello schermo digitale. L'accensione e spegnimento automatico, la regolazione del livello di luminosità, il caricamento e la gestione dei contenuti e molte altre funzionalità potranno avvenire tramite un'applicazione installata sul proprio pc o smartphone, senza l'utilizzo di chiavette USB.

I LED Wall, invece, sono dispositivi nati e concepiti essenzialmente per scopi pubblicitari. Quando l'obiettivo è attirare nuova clientela in negozio, quindi, la scelta ricadrà per forza di cose su questo particolare prodotto che presenta un livello di contrasto delle immagini e di luminosità ancora più elevato rispetto ai Monitor. Anche i LED Wall utilizzato il software per la gestione dello schermo ma l'impatto visivo che tendono a generare nei confronti del consumatore medio, è notevolmente superiore rispetto a quello riproducibile tramite un Monitor pubblicitario. Per approfondire l'argomento e la contesa LCD vs LED, consulta la guida proposta dalla nuova rivista online Magazine360.

Carlo Bisceglie
Carlo Bisceglie
Blogger | Mobile Application Developer