Bentornato. Accedi all'area riservata







Non ti ricordi i dati di accesso?Recupera i tuoi dati

Crea il tuo account

2 SHARES

LAVORO-Michael Page: c’è ancora posto nel settore auto-

26/05/2014 26615 lettori
3 minuti

LAVORO-Michael Page: c’è ancora posto nel settore auto- Le posizioni più ricercate per il 2014

 

 

Nonostante la contrazione delle vendite, l'occupazione nel settore auto è rimasta sostanzialmente stabile tra il 2012 e il 2013, anche se sta cambiando pelle, con alcune professionalità che perdono interesse e altre in forte crescita, soprattutto quelle legate all'internazionalizzazione, che hanno visto crescere anche le retribuzioni in maniera sensibile. Così Davide Portoghese, responsabile della filiale di Torino di Michael Page, primo operatore italiano ed europeo nella ricerca e selezione di personale qualificato, che parla da un punto di osservazione privilegiato, visto che in Piemonte il settore auto è responsabile, direttamente e attraverso l'indotto, del 70% circa dell'occupazione.

 

Secondo Michael Page, i passaggi da un'azienda all'altra oggi portano a incrementi retributivi intorno al 10/12% dello stipendio annuo, ma possono raggiungere anche il 20% per i profili più ricercati, che sono quelli legati all'organizzazione, alle vendite estere e ad alcune funzioni finanziarie.

 

Le posizioni più ricercate per il 2014

 

In generale, le maggiori opportunità professionali nei prossimi anni saranno nell'ambito dell'indotto auto e riguarderanno principalmente le figure tecniche destinate a lavorare in un mercato internazionale, con un numero crescente di clienti esteri o di clienti italiani con stabilimenti all'estero.

 

Vi sarà forte richiesta per ingegneri che vadano a sviluppare stabilimenti e linee produttive in paesi emergenti o che si confrontino commercialmente con costruttori non solo italiani. Nel settore delle vendite, le figure più richieste sono i key account per il mercato tedesco, cioè coloro che seguono i maggiori clienti e che hanno il compito di far entrare le aziende italiane dell'indotto auto anche nel mercato dei costruttori tedeschi.

 

Mentre per quanto riguarda le funzioni amministrative, le aziende italiane che esportano o che hanno aperto filiali all'estero ricercano sales controller, funzione destinata a strutturare i processi necessari a controllare l'andamento delle filiali estere, e industrial controller, destinati a verificare se gli stabilimenti sono produttivi o meno, e in particolare plant controller, che nelle multinazionali si occupa di controllo costi dello stabilimento, reportistica verso casa madre e accounting.

 

Un'altra area occupazionale molto promettente è quella dell'automazione: negli ultimi anni il livello di automazione industriale del settore auto è cresciuto e così le aziende che costruiscono le linee di produzione per stabilimenti automotive. In questo settore la figura più richiesta è l'export manager che conosca i canali di vendita nei mercati emergenti e il project manager che segua in loco l'avanzamento del progetto. L'incremento retributivo di queste figure, negli ultimi anni, è cresciuto del 30% nei passaggi da azienda ad azienda.

 

Professioni obsolete

 

Michael Page ha anche individuato le professioni che mostrano segnali di declino occupazionale. Tra queste, vi è il classico disegnatore meccanico, a cui viene preferito il progettista, che oltre a saper disegnare, si confronta con il cliente, sa valutare i costi di progetto e la sua fattibilità tecnica. In generale, la tendenza alla riduzione dei costi porta le aziende a svolgere più attività con meno persone e questo premia i profili più completi e polifunzionali. Inoltre, diventa fortemente limitante la mancata disponibilità a trasferte o a trasferimenti nel mondo.

 

Retribuzioni per le professioni più richieste nel settore auto

 

(Fonte: Michael Page, 2014)

 

 

 

 

 

 

Funzione

 

Anzianità lavorativa

 

Retribuzione media annua

 

 

Project Manager

 

meno di 5 anni

 

più di 10 anni

 

45.000 euro

 

60/70.000 euro

 

 

Lean Manufacturing Engineer

 

 

 

45.000 euro

 

 

Senior Controller

 

 

 

45/60.000 euro

 

 

Key account

 

 

 

45/60.000 euro

 

 

Plant Controller

 

8/10 anni

 

70.000 euro

 

Michael Page è una delle maggiori società internazionali, e la prima in Italia, nella ricerca e selezione di personale specializzato.

Da quasi 40 anni offre alle aziende soluzioni innovative e personalizzate per il reclutamento dei migliori talenti nell'ambito del top e middle management, sia a tempo indeterminato sia per incarichi a scadenza (temporary management), con un know-how d'eccellenza nei settori Finance, Banking, Tax & Legal, Sales & Marketing, Retail, Engineering & Manufacturing, Property & Construction, Procurement & Supply Chain, Technology, Human Resources, Healthcare & Life Sciences.

 

Fabio Fiori
Fabio Fiori
Blogger | Mobile Application Developer

Operare nel mondo della comunicazione e del marketing usando passione, intuito fantasia e competenza. Responsabile Ufficio Studi e cordinatore editoriale del quotidiano IM-ImpresaMia- www.impresamia.com

Comunicazione Aziendale Integrata Il successo o il fallimento di un’impresa dipendono dal modo con il quale si raccolgono e si gestiscono le informazioni al suo interno. Si devono tenere sotto controllo sempre più aspetti in tempi sempre più ridotti, perchè la tempestività nelle azioni-reazioni è la chiave del successo.

L’importanza della comunicazione richiede a tutte le imprese una rivalutazione del modo di comunicare, sia verso l’esterno (marketing, pubbliche relazioni, servizi ai clienti), sia verso l’interno (organizzazione, supporto produttivo, supporto decisionale).

La comunicazione è cambiata con internet, e con essa cambiano le imprese, che diventano centri di organizzazione, elaborazione e distribuzione di contenuti informativi a valore, sempre più complessi e nuovi da gestire, nelle forme, nelle modalità e nei canali di distribuzione.

Fabio Fiori Consulente in Comunicazione aziendale

Ha collaborato alle riviste Etiquette e Smoking,Ha svolto la propria attività per British American Tobacco Italia in particolare per la comunicazione e l’immagine del prodotto sigaro TOSCANO anche tramite il sito www.amici della Toscana e l’area Club Amici del TOSCANO ( ideazione di eventi, stesura testi e in qualità di Esperto nel Forum riservato ai soci).E’ stato consulente di Società operanti nei settori: petrolifero (KTI), spettacolo (Accademia Filarmonica Romana); cinema ( Emmepi Comunicazioni); editoria (Lupetti- Editori di Comunicazione, Giunti, Alinari); ristorazione ( Gruppo Autogrill) e comunicazione ( EFFEBI Eventi e Make Tailor ) Nel 2003 è stato co-autore del libro "Accendi i sogni" edito da Lupetti.Consulente Mkt , PR e Ufficio stampa, ha organizzato su mandato dello Stato Irlandese numerose iniziative per l’immagine dei prodotti tipici tra cui viaggi culturali con visita guidata alle fabbriche di birra e il lancio, con successiva gestione Mkt, del primo Irisch Pub in Italia,Ha curato la realizzazione di corsi Mkt per conto delle società Martini e Ramazzotti, Proprietario, con attività di Mkt e Comunicazione, della società Le Coquelicot Srl, specializzata in eventi, meeting aziendali, partecipazioni a fiere per clienti operanti nei settori moda, arredamento, enogastronomia, editoria e turismo.

E’ stato stagista presso la società Hill and Knowlton a seguito di un corso di Mkt e Comunicazione di prodotto organizzato da Procter and Gamble.


Le nuove tecnologie rendono la comunicazione bidirezionale e permettono di sfruttare l’interattività con l’utente per dare un’immagine d’efficienza dell’azienda, creare le condizioni ideali per fornire ai clienti prodotti e servizi sempre più personalizzati, ottenere risparmi economici in termini di tempo e di risorse impiegate.