Bentornato. Accedi all'area riservata







Non ti ricordi i dati di accesso?Recupera i tuoi dati

Crea il tuo account

2 SHARES

Sopravvivere in un forum

13/05/2013 34150 lettori
5 minuti

Il forum è forse lo strumento più social che esista. Già il suo nome completo “forum di discussione” lascia presagire questo suo carattere estremamente partecipativo.  Sviluppando attività di PR ONLINE basate su temi concreti e reali e contenuti studiati per essere co-generati dagli utenti è possibile utilizzare questi canali di comunicazione per creare un link diretto tra marca e consumatori.

Ecco alcune semplici regole da seguire per evitare di trasformare il vostro brand in un ospite poco gradito.

1. Sviluppare un criterio di selezione attendibile
Significa che prima di scegliere un forum è necessario verificare che sia frequentato dal vostro target. Nessuna azienda, credo, può avere l’ambizione di conquistare ogni singolo consumatore presente sul pianeta e dunque è bene concentrarsi sulla vostra nicchia e capire se lo sta frequentando. Inoltre è opportuno capire se e quanto spazio viene dato ad informazioni proposta dai brand ed in caso come reagiscono gli utenti ad eventuali campagne di PR in corso.

2. Applicare la regola del “buon senso”
Molto semplicemente prima di intervenire ascoltate le conversazioni passate e quelle in atto per scegliere i modi e i tempi corretti del vostro inserimento.

3. Essere predisposti al confronto
Siate sempre disponibili al confronto, in fondo se si chiamano “forum di discussione” ci sarà un motivo. Esponetevi in prima persona, non nascondetevi dietro ad un avatar o ad un ninckname. Siate orgogliosi del brand che state rappresentando all’interno della conversazione. Non cadete mai nella tentazione di cedere alle provocazioni, di essere volgari e di portare il livello della conversazione al livello di un qualsiasi battibecco da bar.

4. Non perdere di vista la vostra strategia
Avere una strategia invece significa tenere davanti ai vostri occhi ben fisso l’obiettivo da raggiungere. Nel caso la conversazione si svolgesse in un clima sereno e positivo non approfittate troppo della gentilezza e cortesia dei vostri interlocutori. Nel caso vi trovaste invece difronte ad un attacco diretto ricordate che la vostra unica missione è spostare la discussione da quel luogo pubblico ed affollato al vostro servizio di customer care.

Michele Rinaldi via digitalpr.mobi

Michele Rinaldi
Michele Rinaldi
Blogger | Mobile Application Developer

Nasce nel 1982, l’anno della vittoria ai mondiali, e già questo è un segno premonitore. Fin da piccolo impara ad attirare l’attenzione del proprio target con primordiali tecniche di guerrilla marketing. Crescendo, si accorge che l’istinto lo porta sempre a comunicare ed un giorno di Giugno, viene folgorato da una frase: “non si può non comunicare” (Watzlawick).
Spinto da questa teoria consegue: una laurea triennale in Scienze della Comunicazione ed una laurea specialistica in Marketing e Comunicazione d’Impresa.
Inizia la sua avventura professionale nell’agenzia di comunicazione Soluzione Group dove vede crescere la passione per le aziende e per le loro “reason why”.
Contribuisce alla fondazione del Public Relations Network e si specializza nel web 2.0 creando un proprio modello di approccio e gestione della Rete, chiamato A.S.P.
Oggi è responsabile della divisione Digital PR, scrive sul blog Marketing Cafè e sul portale Comunitazione. Ha il piacere di essere docente al Master in "Non conventional marketing + Social Media" organizzato dal Centro Studi Europeo Eurogiovani presso le università di Bologna, Milano e Trieste.