Bentornato. Accedi all'area riservata







Non ti ricordi i dati di accesso?Recupera i tuoi dati

Crea il tuo account

2 SHARES

TheGoodOnes ha un nuovo partner: Ehiweb la PMI Made in Italy

12/04/2010 21820 lettori
4 minuti

TheGoodOnes ha un nuovo partner: Ehiweb.it il provider italiano di tutto ciò che passa attraverso internet (ADSL, telefonia VoIP, domini, spazio web, server, fax, sms ). Una PMI 100% Made in Italy, un’azienda sana, solida, con grandi potenziali, fatta da persone felici di lavorare a un progetto che vivono come qualcosa di condiviso.

Ehiweb è l’alternativa ai grandi provider (Telecom, Fastweb, Tele2, Vodafone, Tiscali, Wind, Infostrada) che fa della qualità dei propri servizi e del servizio assistenza il suo punto forte; quell’approccio diretto e umano verso collaboratori e clienti di cui abbiamo tutti veramente bisogno.

Ehiweb sta tracciando una nuova strada per l’imprenditoria italiana, spesso considerata asfittica e immobile. È un’azienda orgogliosa di essere nata senza prestiti, senza capitali… Luigi de Luca, Gilberto G. Di Maccio e Matteo Sgalaberni hanno “soltanto” progettato, studiato, lavorato, venduto, incassato e investito, sempre. È questo il punto: la conseguenza di simili scelte si riscontra in una nuova cultura informatica, in cui  la creatività tecnologica si affianca alla capacità di ascoltare la gente per i individuare nuovi servizi interessanti e cominciare a produrli in casa, visto che hanno la possibilità di farlo.

 In questo mondo del 2.0, tutti fanno un gran parlare di come le aziende dovrebbero dialogare, ascoltare, riconfigurare il proprio business sulla base della conversazione col pubblico… Bene, Ehiweb lo fa davvero: ascolta e parla. Il customer care non è composto da telefoniste che dopo 6 mesi vanno via, hanno degli esperti, rassicurati da contratti a tempo indeterminato. Tante persone restano stupite nel ricevere risposte alle loro domande in poche ore, oppure vedere la risoluzione dei loro problemi in 24/48 ore quando il vecchio provider impiegava 5 giorni, 60 telefonate, 12 operatori diversi solo per capire che tipo di problema era in corso.

Da qui l’evoluzione naturale di aprirsi ai social media e di porsi al centro degli spazi sociali per sviluppare una voce, conversare con i propri clienti e gli altri utenti della rete. Da oggi infatti il sito Ehiweb fa parte di un’architettura sociale fitta e articolata che si sviluppa più visibilmente attraverso un blog, e una fanpage su Facebook per condividere progetti e passioni, il gruppo su Linkedin vuole contribuire a promuovere la discussione di impresa, i microblog di Twitter, Friendfeed sono dedicati agli aggiornamenti e alle offerte sui servizi.

Teneteli d’occhio e provate i loro servizi gratuiti.

marco marozzi
marco marozzi
Blogger | Mobile Application Developer