Salvatore Pipero




  • Salvatore Pipero
    • Articles
    • Views
    Per contattare questo autore devi esser registrato su comunitazione.it

    Un processo formativo non casuale, veniva accompagnato dalla strada, quasi unico indirizzo per quei tempi dell’immediato dopo guerra; era la strada adibita ai giochi, che diventava con il formarsi, anche contributo e stimolo alla crescita: “Farai strada nella vita”, era solito sentir dire ad ogni buona azione completata.  Era l’inizio degli anni cinquanta del ‘900, finita la terza media a tredici anni lasciavo la Sicilia per il “continente”: lascio la strada per l’”autostrada” percorrendola a tappe fino ai ventitre anni. Alterne venture mi portano al primo impiego in una Compagnie Italiane di Montaggi Industriali.



     



     



     



     



     



     



     



    Autodidatta, in mancanza di studi regolari cerco di ampliare la cultura necessaria: “Farai strada nella vita” mi riecheggia alle orecchie, mentre alle buone azioni si aggiungono le “buone pratiche”.  Nello svolgimento della gestione di cantieri, prevalentemente con una delle più importanti Compagnie Italiane di Montaggi Industriali, ho potuto valutare accuratamente l’importanza di valorizzare ed organizzare il patrimonio di conoscenze ed esperienze, cioè il valore del capitale intellettuale dell’azienda.



     



     



     



     



     



     



     



     



     



    Una conduzione con cura di tutte le fasi di pianificazione, controllo ed esecuzione in cantiere, richiede particolare importanza al rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e sulla corretta esecuzione delle opere seguendo le normative del caso. L’opportunità di aver potuto operare per committenti prestigiosi a livello mondiale nel campo della siderurgia dell’energia e della petrolchimica ha consentito la sintesi del miglior sviluppo tecnico/operativo. Il sapere di “milioni di intelligenze umane” è sempre al lavoro, si smaterializza passando dal testo stampato alla rete, si amplifica per la sua caratteristica di editabilità, si distribuisce di computer in computer attraverso le fibre.



     



     



     



     



     



     



     



     



     



    Trovo tutto sommato interessante ed in un certo qual modo distensivo adoprarmi e, per quanto possibile, essere tra coloro i quali mostrano ottimismo nel sostenere che impareremo a costruire una conoscenza nuova, non totalitaria, dove la libertà di navigazione, di scrittura, di lettura e di selezione dell’individuo o del piccolo gruppo sarà fondamenta della conoscenza, dove per creare un nostro punto di vista, un nostro sapere, avremo bisogno inevitabilmente della conoscenza dell’altro, dove il singolo sarà liberamente e consapevolmente parte di un tutto.



     



     


  • Una competenza spavalda >

    • 14/09/2017

    Che è troppo sicuro di sé, che ostenta un’audacia e una temerarietà eccessiva o inopportuna, non priva, talvolta, di presunzione o di arroganza.

  • Un nuovo paradigma >

    • 21/08/2017

    Mauro Magatti è uno dei più importanti sociologi contemporanei, sempre più presente nel dibattito pubblico, e dimostra che ci troviamo esattamente in quel momento.

  • Avete compreso tutte queste cose? >

    • 01/08/2017

    L’autodidatta in mancanza di studi regolari cerca di ampliare la cultura necessaria.

  • La stupidità obbligatoria che affossa le aziende >

    • 08/07/2017

    Con Mats Alvesson, docente di management all’Università di Lund (Svezia), espongono la loro teoria nel nuovo saggio.

  • Il criterio di gestione: budget. >

    • 30/06/2017

    Sia chiaro, che non è con il budget che l’impresa fa i soldi, ma di sicuro se non lo fa le probabilità di perderli aumenteranno vorticosamente.

  • La stretta di mano. >

    • 07/06/2017

    L’uomo non è fatto per la sconfitta. Un uomo può essere distrutto, ma non sconfitto.

  • Del pensiero e della filosofia digitale >

    • 16/05/2017

    Un mondo in cui sembra che tutto sia destinato a diventare programmabile. Le declinazioni del tema sono state tantissime nel corso dei secoli e hanno attraversato e diviso tutti i campi del sapere e dell’esperienza umana.

  • La virtù come ricerca e scienza. >

    • 28/04/2017

    «Riferito alla persona, il concetto di virtù indica la maniera ottimale per essere uomo, cioè arte del ben vivere e del ben comportarsi».

  • Ricerca della verità. La «dotta ignoranza». >

    • 03/04/2017

    Dotta ignoranza nell’omonima opera del 1440 precisata e approfondita in seguito: quale attività del Cusano, che si rivolge, oltre che all’ambito filosofico-teologico e matematico, anche a progetti di riforma politica.

  • Il senso di Facebook: in quella riga che domina il profilo. >

    • 24/03/2017

    Per Facebook la finalità commerciale è qualsiasi attività rivolta al pubblico, anche fosse volontariato o utilità sociale o una piccola associazione. I due servizi funzionano in modo diverso e hanno strumenti/peculiarità distinti.