Trueid_art=7556&id_area=4&sarea=197

Avete scritto le social media guidelines del vostro brand?

Da quanto tempo avete iniziato ad utilizzare i social media nel vostro piano di comunicazione?  Sareste tranquilli sapendo che per un anno non potreste più occuparvene personalmente? Se la risposta è "no" significa che non avete ancora scritto nero su bianco il documento contenente le vostre Social Media Guidelines. Dopo anni di esperienza nel settore ritengo che redigere questo documento non sia soltanto utile ma fondamentale per trasmettere anche attraverso i social media un'immagine corretta e coerente con la brand identity offline. 
Cercando un pò in giro potete trovare diversi documenti da cui prendere spunto ed in realtà ogni azienda si costruisce il suo documento di "guidelines" personalizzato. Tuttavia ritengo che ci siano 3 capitoli che assolutamente non devono mancare.

1.  Piano Strategico
In questa parte dovete scrivere chiaramente quali social media vengono utilizzati dal vostro brand, con quali modalità e gli obiettivi quantitativi e qualitativi che avete fissato per ogni singolo strumento. Se i social individuati fossero più di uno è auspicabile che vengano inseriti in un piano strategico univoco e coordinato.  Questa parte di documento va necessariamente revisionata ogni 6/12 mesi a fronte delle esperienze maturate, di eventuali errori commessi, dei risultati ottenuti e sopratutto in funzione di nuovi e/o diversi obiettivi da raggiungere

2. Social Media Policy 
Qualsiasi azienda un pò strutturata possiede da quando è nata un manuale del marchio che va trasmesso e rispettato in ogni comunicazione aziendale a tutela della brand image definita. La stessa cosa deve essere creata in questo capitolo allargando il discorso legato ai layout grafici con voci tipo: quale tono di voce deve essere usato nelle conversazioni, quale stile conferire ai contenuti, quali tipologie di engagement attivare, quali informazioni si possono trasmettere ecc...

3. Crisis Management online
Se all'interno del vostro "piano di crisi" normalmente utilizzato in azienda non è stato ancora inserito un capitoletto legato ai social media, fatelo in  fretta e fatelo subito. In rete non avete più di 30 minuti per fornire una risposta o gestire un commento negativo quindi definire e scrivere le procedure di gestione della crisi diventa di vitale importanza. Consiglio vivamente di scrivere un vero e proprio decalogo di regole (questo si, questo no) che indipendentemente dalla sostanza (contenuto) vi consenta di non sbagliare la forma della risposta. 

Se qualcuno volesse integrare o modificare parte di questo mio breve riassunto è il benvenuto! Può farlo direttamente sul mio blog: http://mktgcafe.blogspot.it

Michele Rinaldi

La nostra community

    Luca Oliverio
    Claudio Capovilla
    Salvatore Pipero
    Paolo Arfelli
    IQUII srl
    Francesca Sanguineti
    Gianluigi Zarantonello
    Jerome Sicard
    Emanuele Tolomei
    Roberto Marsicano
    Fabio Fiori
    Alessandro Prunesti
    alessia de leonardis
    pasquale romano
    Luigi De Luca
    Eidos Communication
    Michele Schisa
    Alessandro Mirri
    Roberta Fabiani
    Michele Rinaldi
    Simona Ibba
    Riccarda Patelli Linari
    Nona Stanciu
    Fabrizio Senici
    daniele vinci
    Alessandra Campanile
    Elena Ianeselli
    Luciano Saltarelli
    Anna Torcoletti
    Sara Caminati
    Nicola Ferrari
    Maresa Baur
    Alt Design Web Agency
    Giovanni Ciardulli
    Giovanni Cappellotto
    Ateneo Impresa

I nostri autori

Job Board

Cernuto Pizzigoni & Partners
cerca Art director Digital
inserita il 20/01/2015 19:09:22
Posytron Engineering s.r.l.
cerca Programmatore Java/WEB
inserita il 12/11/2010 15:45:28
Puoi farlo seguendo queste semplici istruzioni

Latest Posts