Condividi la tua conoscenza. Iscriviti e pubblica i tuoi articoli, i tuoi comunicati e i tuoi annunci di lavoro

Iscriviti alla newsletter

Sembra facile…benvenuti nella complessità digitale!

L’ecosistema digitale è sempre più complesso ma per molte aziende questo fatto non è ancora evidente.

1223
lettori
pubblicato da Gianluigi Zarantonello, il 17/05/2012 |
Gianluigi Zarantonello
Gianluigi Zarantonello
Digital Marketing Manager in Gruppo Coin Spa



Per contattare questo autore devi esser registrato su comunitazione.it



L’ecosistema digitale è sempre più complesso ma per molte aziende questo fatto non è ancora evidente.
I social media e l’evoluzione tecnologica degli strumenti digitali, che vengono abbastanza da lontano, hanno infatti dato una percezione di semplificazione rispetto alla realtà: mezzi gratuiti o poco costosi, simili a quelli che usiamo già come utenti privati e con basso profilo di rischio.

Un esempio di complessità: i frattali

Come sappiamo anche solo limitandoci a una visione superficiale non è così perché, ad esempio, il fatto che gli utenti siano perfino più esperti dei loro interlocutori aziendali e accedano alla pari agli stessi mezzi crea più di qualche grattacapo nel momento in cui vogliono essere ascoltati e dialogare.

Proviamo però ad andare anche oltre a questi temi, piuttosto assodati anche se totalmente ignorati da larga parte di chi si occupa di digitale in azienda, per spingerci più avanti.

Ecco alcune questioni che i CMO (o i Chief Marketing Technologist?) dovranno presto affrontare:

a) Skills tecnologiche: saranno sempre più richieste anche se non in chiave di puro tecnicismo quanto in termini di visione strategica e di comprensione degli strumenti. Non possiamo essere meno competenti sui mezzi rispetto al pubblico target. E la strategia è un’altra cosa rispetto a saperci smanettare.

b) Capacità di ragionare in ottica multicanale: mentre in molte realtà si fa ancora fatica ad adattare la propria comunicazione tradizione al web il mondo va sempre più nella direzione di una ipertestualità diffusa e di una multicanalità in cui i nativi digitali si aspettano un’esperienza coerente in tutti i canali digitali e fisici. Una bella sfida, sopratutto sul piano dei contenuti.

c) Capacità di bilanciare paid, earned e owned media: il panorama degli strumenti è reso ancora più complicato dal fatto che alcuni sono sotto il nostro pieno controllo e altri molto meno. E’ il dilemma di cui ho parlato ad esempio qui, e che non va dimenticato nella costruzione delle basi della nostra digital strategy.

d) Corretto uso di tutti i dati per comprendere le opportunità di business e modificare i propri modelli: è il tema del big data, rispetto al quale la capacità di sfruttare la (fin troppo?) ampia quantità di informazioni disponibili sarà cruciale.

e) Coraggio di cambiare: cambiare l’organizzazione interna, cambiare i modelli di business, cambiare mentalità e vincere il timore di esporsi e dialogare, dato che ormai non è più possibile farne a meno.

Non mi sembra uno scenario così semplice, no? :-)

Secondo la vostra esperienza stiamo maturando queste consapevolezze in Italia o siamo ancora indietro?

Gianluigi Zarantonello via Internetmanagerblog.com


stampa versione stampabile
Pubblicato il 17/05/2012
da Gianluigi Zarantonello | tutti i suoi articoli


| | | | Le reazione all'articolo | AddThis Social Bookmark Button |Proponi su Oknotizie | Share on Facebook

 


I nostri autori

Spinto Torino
Luca Oliverio
Maria Rosaria Polo
Claudia Panico
Paolo Arfelli
monia donati
Fotolia LLC
Silvia G. Imperiale
enrico beda
Laura Podda
Vito Madaio
marco marozzi
Diego Vigne
UFFICIO STAMPA KEY-STONE
Greta Optimized
Lillo Presti
enrico beda
Giulio Gargiullo
Riccardo Ciulla
Valentina Mancini
Roberto Marsicano
AndEventi Comunicare è arte
Fabio Fiori
Agostini Associati
Elena Leoni
jessica orlandino
jessica orlandino
Paolo Quaranta
cristina skarabot
Floriana Porta
Massimo Giuliano
La Rosa Spa
pasquale romano
Luigi De Luca
Softi Mada
Cristina Cortellezzi

Job Board

inserita il 31/08/2012 16:07:40
inserita il 16/02/2012 10:54:00
Posytron Engineering s.r.l.
cerca Programmatore Java/WEB
inserita il 12/11/2010 15:45:28
Puoi farlo seguendo queste semplici istruzioni

Top Articles

Avvicinare le banche ai clienti, l'esempio di Toronto-Dominion

Luca Oliverio| 15/09/2014 | 301 | 1

L’idea come si vede è semplice, diretta ma sopratutto concreta.

Un vaso vuoto non produce frutti: perché il mezzo e il contenuto non sono proprio la stessa cosa...

Gianluigi Zarantonello| 11/09/2014 | 257 | 1

Essere su di una tecnologia non vuol dire avere un beneficio se...

Facebook: la catena dei nostri libri preferiti determina una classifica precisa

Luca Oliverio| 09/09/2014 | 402 | 1

Quindi una persona scrive i titoli dei libri e rilancia la catena taggando nel proprio status altre dieci persone.

IL GIOVANE FAVOLOSO

Paolo Arfelli| 08/09/2014 | 171 | 1

Il regista Mario Martone dirige uno dei ritratti più intensi sulla vita del poeta ribelle e romantico di Recanati.

La visione d'insieme

Salvatore Pipero| 08/09/2014 | 371 | 1

L'azione prefigura scenari per un certo verso inediti come nella conduzione d'impresa, sia come sperimentazione progettuale e come ricerca di maggiore efficienza produttiva, sia come creazione di efficaci modelli di welfare.

Ikea 2015: parodia apple

Luca Oliverio| 05/09/2014 | 595 | 1

Ikea Singapore si diverte e prende un po’ in giro la Apple, con questo spot che presenta il catalogo 2015 di Ikea che se fosse un avveniristico gingillo tecnologico. Bello, brillante, divertente.

Condividi la tua conoscenza. Iscriviti e pubblica i tuoi articoli, i tuoi comunicati e i tuoi annunici di lavoro
  • Verticali
  • Approfondimenti
  • Scuole e Università
  • Rubriche
  • News
  • Strumenti
Privacy policy | >I testi rimangono proprietà intellettuale e artistica dei rispettivi autori, tutelati dalle norme sul copyright ©
tutti i diritti di comunitàzione.it sono riservati © Luca Oliverio - LVRLuca - febbraio 2002
online dal 23 febbraio 2002 | su server di ehiweb | Terms of Service and Privacy Policy . | Disclaimer | Commerce Policy