Trueid_art=5298&id_area=4&sarea=197

LE PMI E LA COMUNICAZIONE

Inizio sfatando subito un luogo comune: la maggior parte delle PMI svolge attività di comunicazione! Il problema dunque non riguarda l’assenza di investimenti in questo ambito ma le modalità, la quantità, la qualità, le strategie e la gestione del proprio range di spesa nei confronti della comunicazione d’impresa e delle sue molteplici sfaccettature. Ma è proprio vero che le PMI dedicano poca attenzione alla comunicazione d’impresa?

La risposta è "si, per adesso" nel senso che la situazione sembra in leggero miglioramento. Purtroppo però non posso non evidenziare e la distanza che sussiste ancora oggi tra queste imprese e la comunicazione, intesa come leva strategica di business. Nella maggior parte dei casi le aziende che dicono di svolgere attività di comunicazione lo fanno perché condizionate dal mercato o come reazione alle mosse dei concorrenti mentre solo in pochi casi la comunicazione è ritenuta fondamentale per poter conferire un valore aggiunto all’immagine aziendale e ai prodotti.

Aumenta certamente la sensibilità delle PMI verso la comunicazione ma la cultura aziendale, parlando in generale, non è ancora maturata: emergono carenze nell’ambito della pianificazione, della struttura dedicata e del budget. In altre parole, prevale un approccio tattico, caratterizzato da un’estrema sensibilità ai costi. Molto significativa è anche la correlazione, presente nell’atteggiamento mentale di gran parte delle PMI, tra l’investimento in comunicazione e la salute del bilancio, non nel senso di investire per ottenere risultati positivi, ma quando i risultati positivi già ottenuti consentono di destinare risorse economiche al budget. La comunicazione appare come un optional, quasi come un lusso da tagliare quanto la contingenza economica impone una riduzione dei costi aziendali. Alla luce di questa valutazione, non sorprende quindi l'assenza di una struttura dedicata. T

uttavia preferisco vedere sempre il bicchiere mezzo pieno ed infatti c'è un aspetto che mi conforta. La nuova generazione chiamata a guidare questo motore dell'economia italiana nel prossimo futuro, è sempre più consapevole che la comunicazione aziendale debba diventare uno strumento imprescindibile nella vita aziendale. Spero di non essere smentito!

Michele Rinaldi via http://markeitngcafe.blogspot.com/

Tag dell'articolo ricavati in automatico: budget | comunicazione |

La nostra community

    Luca Oliverio
    Claudio Capovilla
    Salvatore Pipero
    Paolo Arfelli
    IQUII srl
    Francesca Sanguineti
    Gianluigi Zarantonello
    Jerome Sicard
    Emanuele Tolomei
    Roberto Marsicano
    Fabio Fiori
    Alessandro Prunesti
    alessia de leonardis
    pasquale romano
    Luigi De Luca
    Eidos Communication
    Michele Schisa
    Alessandro Mirri
    Roberta Fabiani
    Michele Rinaldi
    Simona Ibba
    Riccarda Patelli Linari
    Nona Stanciu
    Fabrizio Senici
    daniele vinci
    Alessandra Campanile
    Elena Ianeselli
    Luciano Saltarelli
    Anna Torcoletti
    Sara Caminati
    Nicola Ferrari
    Maresa Baur
    Alt Design Web Agency
    Giovanni Ciardulli
    Giovanni Cappellotto
    Ateneo Impresa

I nostri autori

Job Board

Cernuto Pizzigoni & Partners
cerca Art director Digital
inserita il 20/01/2015 19:09:22
Posytron Engineering s.r.l.
cerca Programmatore Java/WEB
inserita il 12/11/2010 15:45:28
Puoi farlo seguendo queste semplici istruzioni

Latest Posts