...

Comprare land e sim in Second Life: vantaggi e benefici per aziende e istituti

Possedere una sim in Second Life, piuttosto che un appezzamento di terreno (parcel o plot), offre numerosi vantaggi.

Il primo beneficio va a favore dell'immagine dell'azienda, dell'ente o dell'istituto poiché, oltre al possesso della sim in sé che dà la massima credibilità alle attività proposte e ai servizi erogati, la sim può essere denominata per renderla immediatamente identificabile con il nome dell'azienda, dell'ente, dell'istituto o del progetto svolto in Second Life.

La propria sim inoltre può godere o meno della vicinanza di altre sim e quindi di residenti di Second Life che svolgono determinate attività. Un esempio efficace è che se si desidera attuare un progetto educativo è bene non possedere appezzamenti di terreno contigui a casino o attività di escort (letteralmente 'accompagnatrici', sebbene il concetto sia facilmente estendibile a ben altro): gli eventuali residenti della sim e le loro attività saranno accuratamente selezionati.

Una sim, la cui superficie è pari a 65.536 mq (256 x 256 m) supporta ben 15.000 prim (primitives), cioè forme semplici costituenti gli oggetti (es. una scrivania può essere formata da tre prim fino a 70/80 prim in base alla complessità del design e delle forme). Naturalmente la disponibilità di prim collocabili in una land decresce con il diminuire dei metri quadrati a disposizione, pertanto potrebbe non essere possibile eseguire progetti ambientali e di costruzione come li si desidera; gli spazi - e conseguentemente la quantità di prim - di una sim propria possono essere massimamente ottimizzati.

Un altro punto importante è che, con l'aggiunta di cifre pressoché irrilevanti rispetto all'acquisto di ampi appezzamenti di terreno e il relativo mantenimento mensile, acquistare una sim è preferibile per quanto già elencato e quanto diremo poco sotto.

Tra le possibilità di customizzazione spiccano, ma sono solo alcune, quelle di decidere la modifica dei confini dell'isola, il terraforming della sim, la costruzione di location sotto il livello del terreno o centinaia di metri al di sopra, il massimo numero di residenti di Second Life ospitabili contemporaneamente nella sim o in alcune sue parti (appezzamenti di land non configurabili impongono in tal senso restrizioni che potrebbero causare problematiche a posteriori, specialmente durante lo svolgimento di eventi. Il numero di default di residenti/visitatori in una sim è di 40, l'incremento - possibile - potrebbe causare dei rallentamenti all'interno della sim), la ridistribuzione del numero dei prim nei singoli appezzamenti di terreno, modalità di volo (Fly) o meno nell'intera sim o in alcune sue parti, posizionamento della collocazione del Sole, alternanza giorno/notte, altezza di terre e acque, modellizzazione del terreno (possono coesistere persino diverse texture per ricreare ambienti urbani, territori boscosi e spiagge all'interno della stessa sim), caratterizzazione PG o mature della sim o di alcune sue parti (naturalmente se non si tratta di una sim educational o no profit), invio di messaggi di notifica ai visitatori e ai residenti della sim e tanto altro.

Nella sim o in alcune sue parti si può impedire l'ingresso a determinati visitatori che arrecano noia o non si attengono all'etichetta per salvaguardare la sicurezza oppure, per motivi di privacy, si può limitare l'accesso alla sim o ad alcune sue parti solo a residenti o gruppi prestabiliti. In alternativa, anche quando sono in atto i lavori di allestimento della sim o di alcune sue parti, si può usare l'opzione Parcel ban, bande rosse arrecanti la scritta No Entry.

Poiché le sim di nuova creazione non sono fisicamente contigue alla cosiddetta Mainland, ovvero la terraferma gestita da Linden Lab, i cambiamenti delle regole della Mainland non coinvolgono le sim private. Per di più non è necessario sottostare alle convenzioni prestabilite (covenants) dal vecchio proprietario della sim, spesse volte assai limitanti, poiché le regole e i controlli delle sim di nuova creazione sono decise direttamente dal neo proprietario. I termini di utilizzo, o covenants, delle nuove sim sono sanciti uno a uno dal proprietario in linea con la destinazione d'uso dell'intera sim o delle land della sim. I visitatori devono attenersi alle regole stabilite. Se l'azienda, l'ente o l'istituto prevede l'affitto o la vendita di appezzamenti di terreno della sim, gli acquirenti sono obbligati a osservare le norme decretate pena l'espropriazione della land su insindacabile giudizio del proprietario o dei co-proprietari della sim.

Mettere in affitto land della sim può rappresentare un modo per ottenere delle entrate con cui saldare il fee mensile della sim. Il costo dell'affitto di spazi pubblicitari, stand, negozi o edifici residenziali o commerciali è liberamente imponibile dal proprietario della sim; i costi possono variare a seconda delle caratteristiche delle singole land della sim. Anche il traffico, ossia la somma dei residenti di Second Life che hanno visitato una land e il tempo che vi hanno trascorso, è un parametro decisivo per potere alzare i costi degli affitti.

L'intera sim o appezzamenti di sim sono rivendibili o possono essere donati a un altro residente di Second Life.

I metodi di pagamento per l'acquisto di sim in Second Life sono:

- carta di credito
- PayPal
- bonifico bancario

La consegna della sim oscilla tra un giorno e due settimane; per appurare i tempi di rilascio di una sim fare riferimento a Knowledge Base and Solution Finder, dove si possono aprire ticket di assistenza (è necessario possedere un account Basic o Premium in Second Life).
Il costo della creazione della sim è fatturato - quindi con rilascio di regolare fattura fiscale (invoice) - nella data in cui la richiesta d'ordine è ricevuta da Linden Lab.

Limitatamente alle sim acquistate per attuare progetti educational e no profit, l'ordine della sim richiede pagamento anticipato di sei mesi. La carta di credito serve ad autenticare l'ordine, ma la somma sarà immediatamente detratta solo nel caso in cui si sceglie la carta di credito come metodo di pagamento.

Il costo della sim sarà addebitato dapprima prelevando i fondi depositati sul conto in-world dell'account di Second Life e successivamente, per la somma residua, traendoli da un'altra fonte di pagamento (carta di credito o PayPal).

Chi desidera pagare la sim tramite bonifico bancario dovrà innanzitutto procedere con la richiesta della sim attraverso la pagina Web
Land Store (Internet Explorer 7 potrebbe non visualizzare correttamente la mappa contenuta nella pagina; a tal fine usare i browser Firefox od Opera). Al termine della procedura sarà rilasciato il numero d'ordine da utilizzare per effettuare il bonifico bancario, quindi si potrà completare il modulo di richiesta che permetterà di ricevere le informazioni necessarie per eseguire il bonifico stesso.

A causa delle tasse elevate che Linden Lab deve sostenere nella ricezione di fondi via bonifico bancario, si applica un diritto di bonifico di 25 USD a questo tipo di transazione.
L'ammontare minimo del bonifico bancario è di 100 USD. Si tenga presente che l'accredito della somma via bonifico bancario può richiedere cinque o più giorni lavorativi per andare a buon fine.

Il primo pagamento mensile per il mantenimento della sim (295 USD per sim private PG/mature o 147,50 USD per sim educational o no profit) avverrà 30 giorni dopo la consegna della sim (il primo mese di utilizzo della sim è incluso nel pagamento relativo alla creazione della sim).

L'attribuzione del costo delle sim è totalmente separata dal sistema di compravendita delle terre interno a Second Life. Saranno addebitati 295 USD/mese per sim private PG/mature o 147,50 USD/mese per sim no profit o educational fintantoché si possiede la sim, indipendentemente dal fatto che si siano vendute aree della stessa sim ad altri residenti.

Per maggiori informazioni si veda la sezione dedicata ai bonifici bancari Linden Lab Wire Transfer Instructions.

Aziende, enti e istituti che acquistano una sim possono richiedere il rilascio di regolare fattura fiscale; al contrario non è rilasciata alcuna fattura valida ai fini fiscali se si acquista una land, cioè un appezzamento di terreno più piccolo di una sim.

Il pagamento della tassa mensile di mantenimento di una sim o di una land non è fatturabile tramite fattura fiscale; le spese delle tasse mensili sono notificate via e-mail da Linden Lab e sono costantemente consultabili accedendo all'area dedicata alle spese del proprio account di Second Life.

Per qualsiasi richiesta riguardante le modalità per motivare le spese effettuate in Second Life (oggetti e script inclusi) è bene consultare il proprio commercialista.

Il costo iniziale una tantum e la tassa di mantenimento mensile di una sim o di una land possono essere pagati solo da un residente di Second Life, che ufficialmente figura come l'unico possessore (owner) e che può disporre di tutti i benefici decisionali riguardo le modalità di costruzione e le regole (covenants) vigenti nell'isola o nell'appezzamento di terreno. Non è quindi possibile fare accreditare quote di costo della sim privata a più residenti, sebbene sia pratica piuttosto comune che i soci sottoscrivano accordi privati per dividere le spese.

Nella fattispecie, i costi di una sim di Second Life possono essere tuttavia a carico del cosiddetto payor, un residente di Second Life diverso dall'owner. In questo caso chi figura come payor ottiene il diritto decisionale di potere trasferire o rivendere la sim privata, mentre l'owner continua a godere dei benefici derivanti dalle modalità di costruzione e dalla gestione delle regole. Il payor può anche rimuovere l'owner dall'incarico a beneficio di un nuovo possessore.

Una sim o una land possono essere trasferite a un gruppo (deed land to a group), i cui membri non sono aggravati di alcuna spesa. Naturalmente l'owner, al quale continua a spettare il pagamento della tassa di mantenimento mensile, figura come l'unico a godere di tutti i diritti di possesso e di gestione dei termini di utilizzo.

Una sim può inoltre essere trasferita a un altro residente di Second Life, il quale inizia a provvedere al pagamento della tassa mensile di mantenimento dell'isola a partire dalla data di pagamento attribuita al vecchio possessore della sim, il quale a sua volta è tenuto a pagare 100 USD, ovvero il costo previsto per il trasferimento della sim al nuovo owner. Se la sim gode del 50% di sconto perché allestita a scopo no profit o educational e il nuovo proprietario farà un diverso utilizzo dell'isola, l'ammontare della tassa di mantenimento mensile sarà automaticamente adeguata all'intero prezzo per sim PG/mature (295 UDS/mese).

In particolare una sim può essere trasferita dalla posizione che occupa sulla mappa in-world. Ciò è utile, per esempio, per posizionarla accanto a un'altra sim il cui proprietario però deve concordare la disponibilità a condividere uno dei quattro confini ancora libero; il dislocamento ha un costo di 150 USD.

Se si decide infine di lasciare la sim, questa può essere rivenduta - e spesso si fanno ottimi affari (uno dei più celebri è la vendita della sim riproducente la città di Amsterdam, riveduta a 50.000 dollari) - o dimessa.

Prima di prendere qualsiasi decisione in merito a una sim è necessario aprire un ticket di assistenza dalla pagina Web Knowledge Base and Solution Finder (occorre possedere un account Basic o Premium in Second Life).




Per richiedere informazioni su costruzione, allestimento di edifici e creazione di eventi in Second Life:
info@communicationvillage.com.

Communication Village
Tel. 0382.554425 
Cell. 347.6119583

Potete anche visitare la sede di Communication Village 
in Second Life
(Wonderland Island 75, 8, 24).

Tag dell'articolo ricavati in automatico: potere | allestimento | 147 | tasse | sesso | community |

La nostra community

    Claudio Capovilla
    Luca Oliverio
    Angelo Schillaci
    Gianluigi Zarantonello
    Salvatore Pipero
    adolfo tasinato
    Paolo Arfelli
    IQUII srl
    Francesca Sanguineti
    Jerome Sicard
    Emanuele Tolomei
    Roberto Marsicano
    Fabio Fiori
    Alessandro Prunesti
    alessia de leonardis
    pasquale romano
    Luigi De Luca
    Eidos Communication
    Michele Schisa
    Alessandro Mirri
    Roberta Fabiani
    Michele Rinaldi
    Simona Ibba
    Riccarda Patelli Linari
    Nona Stanciu
    Fabrizio Senici
    daniele vinci
    Alessandra Campanile
    Elena Ianeselli
    Luciano Saltarelli
    Anna Torcoletti
    Sara Caminati
    Nicola Ferrari
    Maresa Baur
    Alt Design Web Agency
    Giovanni Ciardulli

I nostri autori

Job Board

Cernuto Pizzigoni & Partners
cerca Art director Digital
inserita il 20/01/2015 19:09:22
Posytron Engineering s.r.l.
cerca Programmatore Java/WEB
inserita il 12/11/2010 15:45:28
Puoi farlo seguendo queste semplici istruzioni

Latest Posts