ctablog, il logo
Area Riservata

Recupera i tuoi dati

iscriviti
username
password leggi le news sul mondo del Mkt e della comunicazione
ricordami

 
Laura Podda | altri suoi testi nel blog
Due ore di ‘veramente falso’ andranno in scena al Victory Milano Lounge Bar, locale nel cuore di Milano, in zona San Babila.

Milano, 19.01.2009. Due ore di ‘veramente falso’ andranno in scena al Victory Milano Lounge Bar, locale nel cuore di Milano, in zona San Babila.
Ma attenzione non è per tutti: è riservato esclusivamente a 99 persone ‘veramente false’ o ‘falsamente vere’!
Un vero e proprio evento all’interno del quale si vedrà, si ascolterà, si annuserà, si toccherà FAKE, perché in fondo è il concetto stesso di falso che invita ad un’esperienza percettiva. Scopriamo infatti che qualcosa è falso quando lo paragoniamo con l’esperienza del vero.
Come fai a scoprire quanto sei davvero fake? 
Basta inviare a redoffice@email.it un tuo pensiero, una foto, un video sul tema del falso e, se verrà considerato veramente fake, riceverai l’invito ufficiale…in cui sarà svelato il giorno, il luogo e l’ora del FAKE PARTY di metà febbraio.
Ricordati che con l’invito dovrai portare al party il tuo lavoro fake!

Info:
‘Fake Party’ event on Facebook: http://www.facebook.com/
Flickr: http://www.flickr.com/photos/fake2009/
Spot: http://it.youtube.com/watch?v=EJSVLjP4eX4
http://it.youtube.com/watch?v=TQEfK_BiKRg


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Laura Podda - pubblicato il 19/01/2009 - permalink
facebook fake falso festa party milano creativo creatività invito febbraio spot flickr youtube divertimento


Discussioni 0
Aggiungi un commento
alessandro varone | altri suoi testi nel blog
Una strategia di marketing non convenzionale

Giorni addietro uno strano video appello (http://it.youtube.com/watch?v=uWFgCNZJvDk) fu lanciato da un insolito Alessandro Haber nei panni di un Babbo Natale Scatenato, a capo di un sedicente Fronte di Liberazione dei Babbi Natale.
La domanda che tutti si sono posti vedendo il video è stata: “Cosa c’è dietro questa richiesta di farsi trovare tutti in piazza Gramsci a Milano il 30 di Novembre?” .
Risposta: un flashmob organizzato per lanciare il progetto Techlovers. (www.techlovers.it)
In parecchi hanno aderito all’appello e si sono presentati vestiti da Babbo Natale, come potete vedere dal video-spot (http://it.youtube.com/watch?v=ae5W3IPDXu0) girato nell’occasione.

 

Ma cos’è Techlovers? 

Nell'era del web 2.0 e della comunicazione virtuale, sogni, amori, successi e delusioni, sono sempre più legati alla tecnologia. Techlovers ha l'obiettivo di raccogliere e raccontare le tante vicende che hanno come protagonisti gli Italiani e il web.

Storie di chi grazie al web è riuscito ad accorciare le distanze, di chi ha avuto successo imprenditoriale, di chi ha amato un compagno virtuale. Ma anche storie di sogni, di difficoltà e di delusioni, storie di come la tecnologia possa fare da trait d’union tra le persone ed escludere chi non ce l’ha.

L’iniziativa è divisa in tre fasi:

FASE SCOUTING (dal 9 Dicembre 2008 al 31 Gennaio 2009)

Chiunque ha una storia di felicità e infelicità tecnologica da raccontare può partecipare alla Fase Scouting  proponendo il suo video dal 9 Dicembre 2008 al 18 Gennaio 2009. Si potrà caricarlo sul sito, auto-registrarsi con il video capture o raccontarsi “dal vivo” partecipando allo Scouting che si terrà in diverse città di Italia. (Sotto le date)

1.         11 Dicembre Torino, Corso Moncalieri n°80

2.         12 Dicembre Milano, Via Zanella n°54/56

3.         16 Dicembre Napoli, Piazza Enrico De Nicola n°46

4.         17 Dicembre Roma, Via Barberini n°47

5.         18 Dicembre Bologna, Viale Angelo Masini n°22, 1° Piano

 

Tutti i video inviati saranno valutati preventivamente dalla Redazione.

Al termine di questa fase, una Giuria sceglierà le 16 storie che saranno protagoniste della Fase Contest. 11 storie saranno scelte tra le 50 più votate dagli utenti, e la Redazione di Techlovers ne sceglierà altre 5 tra tutte quelle pervenute! Quindi non bisogna preoccuparsi se il proprio video non avrà ottenuto molti voti. I primi 3 classificati della Fase Scouting vinceranno computer portatili e smartphone!

Le 16 storie, inoltre, potranno essere raccontate nel documentario “Italiani 2.0”: uno spaccato dell’Italia nella nuova era del Web. 

FASE CONTEST (dal 2 Febbraio al 15 Marzo 2009)

A partire dal 22 Gennaio al 5 Marzo 2009, le 16 storie scelte dalla Giuria verranno approfondite con materiali video realizzati dalla produzione di Techlovers e pubblicate sul sito durante questo periodo. Ogni storia sarà votabile dal momento della sua pubblicazione e fino alle 48 ore successive.

FINALE CONTEST

A partire dal 09 marzo al 15 Marzo 2009, infine, le 5 storie più votate diventeranno protagoniste della Fase Finale Contest e saranno votate dagli utenti.

A vincere non sarà solo la prima storia classificata, ma vinceranno bellissimi premi anche le storie al 2° e 3° posto! 

Techlovers dà possibilità di vincere premi anche a chi non ha storie da raccontare.

- Votando i video in concorso è possibile vincere i premi tecnologici in palio! Più voti si esprimeranno e più possibilità si avranno di vincere, si parteciperà infatti, a tante estrazioni quante saranno le preferenze espresse!

- Invitando i propri amici a votare i video cliccando sul pulsante “Viralizza e vinci”. Se uno degli amici invitati verrà estratto dopo aver accolto la richiesta e aver votato una o più storie finaliste, anche l’amico che l’ha invitato vincerà uno dei premi tecnologici in palio, tra tanti diversi modelli di chiavette modem!

- Pubblicando il banner di Techlovers sul proprio sito/blog. Basta cliccare sul pulsante "Viralizza e vinci", registrarsi e scaricare il banner da inserire. Si partecipa così all'estrazione dei premi tecnologici in palio!

Non ci resta che raccontare la nostra storia e incrociare le dita, sperando che sia tra le più strappalacrime!


VIA: Ninjamarketing



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

alessandro varone - pubblicato il 17/12/2008 - permalink
Babbo Natale in cassa integrazione Babbo Natale Scatenato Babbo Natale Scatenato-mania Blob BlogItalia Craiglist Deeario facebook flash mob Fronte di Liberazione dei Babbi Natali MySpace ninja lab romecamp TECHLOVERS


Discussioni 1
Aggiungi un commento
Jole Falcone | altri suoi testi nel blog
Grande serata del comico toscano ieri su rai uno.

Mica facile dirvi QUANTO M'E' PIACIUTO BENIGNI IERI??

Possiamo dividere la serata in tre atti. E mi sono piaciuti tutti e tre.

 

Nel primo c'era satira a tutto spiano, satira sulla politica, sui politici Italiani. Ce n'è stato un pò per tutti, battute toste, taglienti.

 

A partire dalla campagna «telethron» a sostegno dei Savoia, ad arrivare a vallettopoli (e qui giù di nuovo sul «povero» re che voleva "spender poco" ) o a i «piselli» di Buttiglione ("Rocco e i suoi piselli").

 

Nel secondo invece ha decantato l'Italia, l'Italia e gli italiani. Noi che siamo il popolo più esterofilo, quello che più si nasconde e fa finta di non essere italiano (se non quando vinciamo i mondiali di calcio, ma  solo allora). Noi dovremmo andare in giro a testa alta, perchè, Benigni dice, siamo stati la culla di numerose meraviglie ora amate in tutto il mondo, nella poesia, nella musica, nell'architettura.

 

E poi c'è stato il terzo atto, il quinto canto.
E a me l'inferno di Dante è sempre piaciuto, ma come lo racconta Benigni. Perchè Benigni quello che ha letto lo ha sentito davvero, e ce lo fa sentire anche a noi.

 

Bellissimo quando alla fine s'è quasi commosso nel rileggere di Paolo e Francesa, condannati in eterno per aver..amato.


E vi lascio con una frase che m'è piaciuta in modo particolare, non perchè fosse legata in qualche modo a uno dei temi toccati, ma perchè riguarda una delle mie fisse, dei miei crucci maggiori, quindi ha toccato me:


"Tutti noi abbiamo qualcosa in comune: siamo tutti diversi!".


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Jole Falcone - pubblicato il 30/11/2007 - permalink
televisione rai uno benigni spettacolo


Discussioni 0
Aggiungi un commento
redazione di comunitàzione | altri suoi testi nel blog

Master in Fund Raising per il Nonprofit e gli Enti pubblici: una professione per un futuro di sostenibilità

Sono aperte le iscrizioni alla 6°edizione del Master in Fund Raising, che da quest’anno si rivolge anche agli Enti Pubblici. Un corso pratico per investire in una professione nuova e ricca di opportunità che mette insieme grande professionalità e senso civico. Per scaricare il bando: www.master-fundraising.it oppure www.unibo.it.

Scadenza Bando: 30 Novembre 2007



Il fundraisier, letteralmente “colui che raccoglie fondi”, mette a servizio delle buone cause le sue conoscenze di comunicazione, di pubbliche relazioni, di analisi, di management, di amministrazione e, non ultimo, di etica, per trovare i fondi necessari ad un organizzazione nonprofit per crescere e perseguire i propri intenti.

Il Master universitario di I livello in Fund Raising per il Nonprofit e gli Enti pubblici, sotto la leadership del suo fondatore, il prof. Valerio Melandri, da sei anni insegna in modo approfondito le strategie e gli strumenti della raccolta fondi e mette a disposizione i migliori docenti, consulenti e professionisti del fund raising in Italia.


Si rivolge a tutti coloro che intendono lavorare nel mondo del nonprofit o delle pubbliche amministrazioni come fundraiser, consulenti di fund raising, direttori o responsabili di marketing e comunicazione per organizzazioni nonprofit ed enti pubblici.

Il corso ha la durata di un anno e si svolge nel fine settimana, dal giovedì pomeriggio a sabato mattina a settimane alterne. Si concentra nel periodo gennaio-dicembre 2008 (300 ore di lezioni frontali da fino a ottobre, più 400 ore di stage).

Ultima novità: da oggi il Master è accreditato da CFRE International, primo caso in Italia, che viene concesso a prestigiosi corsi di fund raising in tutto il mondo (www.cfre.org).


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

redazione di comunitàzione - pubblicato il 28/10/2007 - permalink
master Fund Raising università di Bologna


Discussioni 0
Aggiungi un commento
L'agenda del creAttivo
I nostri autori sono:

Abbiamo parlato di:

Top five
RSS

Add to Technorati Favorites

 
 
 
Le nostre rubriche