ctablog, il logo
Area Riservata

Recupera i tuoi dati

iscriviti
username
password leggi le news sul mondo del Mkt e della comunicazione
ricordami

 
Luca Oliverio | altri suoi testi nel blog
bbdo new zeland per Papakura / Franklin District Councils


Bleeding Billboard
Quando piove il ragazzo rappresentato sul manifesto inizia a piangere...

Bleeding Billboard

 Lo slogan? Rain changes everything, please drive to the conditions

 

Client: Papakura / Franklin District Councils
Agency:  Colenso BBDO, Auckland
Production Company:  Roller Coaster Design
Director(s) Creatives:
Steven Boniface (Photographer)
nick worthington (Executive Creative Director)
Emmanuel Bougneres (Art Director)
nick worthington (Copywriter)
Paul Courtney (Agency Producer)
Rollercoaster Design (Producer)
Country: New Zealand
Other Credits:
Account Director: Scott Coldham
Senior Account Manager: Janelle Van Wonderen 


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Luca Oliverio - pubblicato il 10/09/2009 13:30:00 - permalink
bbdo Papakura / Franklin District Councils new zeland


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Luca Oliverio | altri suoi testi nel blog

 

Advertising Agency:
Colenso BBDO, Auckland

Creative Director:
Richard Maddocks

Art Director:
Josh Lancaster, Jamie Hitchcock

Designer:
Simon Redwood

Copywriter:
Jamie Hitchcock, Josh Lancaster
Other:
Client: Deadline Express Couriers, Account Director: Brent Smart, Client Contact: Ian Meek, Agency Producer: Paul Courtney, Interactive Producer: Rebecca Holt, Production Company: Rollercoaster Design, Producer: Greg Skinner, Interactive Creative: Mark Addy, Web Technical Consultant: Richard Pilkington, Daniel Too, Media Strategist: Andrew

 


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Luca Oliverio - pubblicato il 18/05/2008 - permalink
Colenso BBDO Auckland clio award clio award 2008


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Anna Torcoletti | altri suoi testi nel blog
Onitsuka Tiger, la nuova campagna pubblicitaria

Tiger per la campagna 2008 si è affidato alla professionalità dell'agenzia internazionale Straberry Frog che ha cercato di sottolineare in ogni suo aspetto lo stretto legame che esiste tra il brand ed il Giappone.

Si è puntato ha valorizzare come Tiger ben si leghi e trovi la sua ragione d'essere in questa "Terra Iper": moderna, scintillante, tecnologica, urbana...Insomma una vera metropli che corre e cresce a ritmi sempre più frenetici verso i quali è difficile non esserne per certi affascinati se non fosse solo per le atmosfere fantascietifiche che vengono a crearsi.

A rappresentare tutto questo sarà una vera e propria scultura: una scarpa luminosa di circa un metro che presenterà i tratti distintivi dello skyline di Tokio, coloratissime insegne al neon, trasporti, mercatini notturni, distributori automatici...Ed ogni elemento che richiami al nostro immaginario l'energia ed il dinamismo del Giappone.

Il modello 3D, che utilizza un metodo molto avanzato di "creazione rapida di prototipi" ed una combinazione di diverse fonti d'illuminazione, è stato creato dall'agenzia olandese Freedom of Creation. Fotografo è il giapponese Satoshi Minakawa.

Ed ora andiamo a dare un'ochiata a cosa sta accadendo al suo interno:

 


VIA: silviacuginistudio



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Anna Torcoletti - pubblicato il 18/02/2008 - permalink
Tiger land scarpa made of japan


Discussioni 0
Aggiungi un commento
daniele vinci | altri suoi testi nel blog

Se si dovesse scegliere una parola per il 2008 io sceglierei NETWORKING.

Ovvero la capacità di fare rete!

Sembra che questo concetto si stia dilagando sempre di più anche oltre "le mura" del web...

 

Caronteweb segnala ad esempio blogolandia, ovvero un network dei cosidetti urbanblog. Lo spirito è quello di informazione dal basso, proveniente dai vari luoghi di italia, comuni piccoli e grandi che necessitano di uno spazio in cui poter finalmente avere voce senza dover necessariamente "leccare" questo o quel politico di turno per vedere rispettati i propri diritti.

 

I movimenti possono anche cominciare dal basso, e si da il caso che quelli che stanno in basso sono molto di più di quelli che stanno in alto!!

 

 

 

 


VIA:



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

daniele vinci - pubblicato il 13/01/2008 - permalink
urbanblog bloglandia network


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Anna Torcoletti | altri suoi testi nel blog
Guerrilla

Agency: Chemistry Strategic Communications, Ireland.

L'agenzia ha ideato e progettato questo tipo di guerrilla per sensibilizzare la popolazione irlandese circa il tema dei senza-tetto, una problematica che coinvolge in questo paese migliaia di persone.

Si è cercato di raggiungere l'obiettivo posizionando a terra in punti strategici della zona alcune chiavi, questo perchè: chiunque passeggiando per le vie è portato, istintivamente, a chinarsi e a raccoglierle da terra. In questo modo le persone vengono i contatto con l'ogetto portavoce del messaggio virale:

"Migliaia di persone in Irlanda hanno perso la loro casa" "Aiutaci ad aiutare i senza-tetto" Focus Irland.

Bella, no?

A me è piaciuta davvero molto. :-)

 


VIA: directdaily.blogspot.com



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Anna Torcoletti - pubblicato il 08/01/2008 - permalink
keyring focus ireland guerrilla homeless


Discussioni 0
Aggiungi un commento
L'agenda del creAttivo
I nostri autori sono:

Abbiamo parlato di:

Top five
RSS

Add to Technorati Favorites

 
 
 
Le nostre rubriche