ctablog, il logo
Area Riservata

Recupera i tuoi dati

iscriviti
username
password leggi le news sul mondo del Mkt e della comunicazione
ricordami

 
redazione di comunitàzione | altri suoi testi nel blog

In tempi in cui si prepara la nuova tappa per Creaties are bad forse saremo più sensibili alle "censure"... ma questa ci sembra davvero strampalata:

 

Ecco le immagini che l'ATAC, l'azienda trasporti pubblici di Roma, ha deciso di censurare. Le immagini sarebbero state affisse nelle stazioni della metropolitana della capitale (e non, come sostiene il presidente dell'ATAC, sugli autobus).

La campagna è attesa invece on air dal 26 febbraio a Milano, dopo l’approvazione da parte del Comune.

Cosa dice L'ATAC?
in questo «difficile momento che la cittadinanza di Roma sta vivendo riguardo alla percezione della sicurezza personale e sociale, in considerazione del quale Atac non può che coadiuvare l’amministrazione comunale nell’evitare qualunque elemento che possa ulteriormente aumentare tale disagio».

 

Megli così comunque, tanta pubblicità in più per Current, molta della quale user generated ;)

E ci aspettiamo adesso la parodia di questa campagnia con attacchi diretti verso l'ATAC.

Ecco un po' di siti che ne parlano, per sentire più voci:

Atac censura l’adv di Current su Roma

Ieri pomeriggio ho avuto modo di leggere via FF la notizia che riportava: la censura improvvisa di una campagna current su Roma, mossa dall’atac. La campagna riguardava la comunicazione di Vanguard un programma che andrà in onda dal 10 Marzo e tratterà di: giornalismo d’inchiesta. La campagna verrà realizzata ugualmente su Milano infatti dal 26 Febbraio potremmo [...]

Bibbia e fucile spaventano Roma: l'Atac censura la campagna di lancio di Current tv

Bibbia e fucile spaventano Roma e l'atac decide di censurare current tv. L'azienda di trasporto pubblico capitolina ha bloccato la campagna di lancio della nuova stagione tv del network - fondato da Al Gore e in onda dallo scorso anno in Italia sul canale 130 di Sky - che prevedeva l'affissione di manifesti nelle stazioni della metropolitana a partire da oggi. "L'ufficio legale ci ha dato il veto legale...

+vota

L’Atac censura la campagna di Current Tv.

Quello che va bene a Milano, non passa a Roma. Curioso caso di censura, nella capitale, dove l’atac - l’azienda del trasporto pubblico - ha bocciato la campagna pubblicitaria di currentTv (l’emittente fondata da Al Gore). Si tratta di due manifesti, intitolati “Bibbia” e “Fucile”. Entrambi trattano il tema della sicurezza. Vorrei commentarli, ma, per adesso, quelli [...] Related posts: Trasferimento...

1vota

Atac censura Current

current ha pianificato una campagna di affissioni nelle metropolitane di Milano e Roma. Ancora non abbiamo visto il visual, ma i manifesti sono stati ampliamenti descritti. Per esempio, da Enrico Sola (azienda trasporti emotivi): I visual della campagna di current promuovono due inchieste non banali. La prima è sul rapporto tra la Chiesa e il crimine organizzato [...]

1vota

Le immagini di Current censurate a Roma

Una bibbia, dei proiettili, un fucile. I manifesti della campagna pubblicitaria di current Tv sono stati censurati a Roma dall'atac o forse sarebbe meglio dire dal comune e dunque dalla chiesa. Della vicenda non mi sorprende la censura (d'altronde il sindaco di Roma è tale Alemanno) ma il fatto che la stessa atac di Roma ha [...]

+vota

E L’Atac censurò Current

Nelle stazioni metropolitane romane si censura la campagna di lancio della nuova stagione di current Tv (il network sospeso tra web e tv creato da Al Gore), per motivi un pò bizzarri. Soggetto della campagna (che non ha invece incontrato obiezioni da parte dell’azienda dei trasporti di Milano) sarebbero una Bibbia e un fucile, e l’A.T.A.C. avrebbe motivato la scelta di [...]

+vota

Disagi e marketing

Mi rendo sempre più conto come il solo nominare “Chiesa” e “Terrorismo” facciano vacillare anche chi, di mestiere, dovrebbe fare dell’imparzialità - oltre che dell’intelligenza “creativa” - il proprio credo professionale. L’atac, l’azienda dei trasporti romana, nega a current l’esposizione pubblicitaria di due puntate di Vanguard, il programma d’investigazione giornalistica asso nella manica della...


VIA: Anna Torcoletti



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

redazione di comunitàzione - pubblicato il 22/02/2009 - permalink
creatives are bad censura ATAC Current tv


Discussioni 0
Aggiungi un commento
redazione di comunitàzione | altri suoi testi nel blog
oddio, mai... ora sì.

Idea della DDB. Ma è stata vietata la messa in onda. Purtroppo essendo Olandese non ci è dato (per ora) sapere il motivo della censura, ma sicuramente un caso da portare a Creatives are bad! Dateci il tempo di saperne di più ;)


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

redazione di comunitàzione - pubblicato il 10/06/2008 - permalink
creatives are bad banned commercial


Discussioni 0
Aggiungi un commento
redazione di comunitàzione | altri suoi testi nel blog
E' la campagna ideata dalla MTN Company per il lancio di Creatives are bad

Nel momento in cui la Campania affronta il delicato problema dello smaltimento dei rifiuti, per il lancio della terza edizione di Creatives are bad, la MTN Company decide di lanciare una campagna provocatoria e al tempo stesso efficace.

 

Come si legge nel loro comunicato stampa

 

"La parola rifiuto di per sé non evoca niente di buono. Una parola che, specie di questi tempi, puzza di indesiderato e di scomodo. Tuttavia, proprio dalla terra oggi infestata dai rifiuti, alcuni scarti prendono nuova vita.

Riciclaggio? Non proprio. Piuttosto, un'occasione per riflettere sul perché di questa loro condizione. Interrogarsi sui motivi che hanno spinto qualcuno a farli diventare rifiuti. Nell'auspicio che ve ne siano sempre meno.
Ovviamente, non si parla di spazzatura, ma di lavori di comunicazione rifiutati dai clienti o censurati dopo la loro pubblicazione che, da due anni a questa parte, sono l'anima di “Creatives are bad! - Mostra sulla comunicazione rifiutata”.

 

 

Direttore Creativo: Massimo Gaeta

Foto: Gerardo D'Elia

Agenzia: Mtn Company


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

redazione di comunitàzione - pubblicato il 27/05/2008 - permalink
mtn company creatives are bad


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Alex Badalic | altri suoi testi nel blog
Sito rinnovato, blog e Facebook per la mostra sulla comunicazione rifiutata.

CREATIVES ARE BAD

ACCETTIAMO RIFIUTI
DA TUTTA ITALIA

È con questa headline che si presenta la versione rinnovata del sito di CREATIVES ARE BAD, la mostra sulla comunicazione rifiutata di MTN Company.

E non è tutto. CREATIVES ARE BAD, ora ha anche il suo blog in puro stile MTN: Creatives are Bad! - blog

Facebook

La mostra ha ora anche un suo gruppo di discussione su Facebook, CREATIVES ARE BAD - Mostra sulla comunicazione rifiutata. Per aderire al gruppo è necessario iscriversi a Facebook. L'iscrizione è gratuita e aperta a tutti.

I ragazzi di MTN Company e tutti noi ci stiamo dando un gran daffare.

Ma nulla si sà ancora della ventilata apertura ai nuovi media e al Web Design che molti aspettano? La comunicazione non è solo quella tradizionale...


VIA: AAA Copywriter Pubblicità Varese - News & Riflessioni



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Alex Badalic - pubblicato il 21/05/2008 - permalink
creatives-are-bad mostre siti-internet blog facebbok


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Alex Badalic | altri suoi testi nel blog
A breve si apriranno le iscrizioni per la terza edizione della mostra sulla comunicazione rifiutata. AAA Copywriter Varese - News & Riflessioni

CREATIVES ARE BAD

Il bando per l'edizione 2008 è appena stato pubblicato, ma già si pensa di estendere i settori considerati anche al web e ai nuovi media. Ora tocca ai creativi farsi avanti per esorcizzare i tabù e scaricare le frustrazioni di lavori che i clienti non hanno voluto utilizzare, oppure che la censura ha fatto ritirare, trovandoli troppo "audaci" per essere mostrati al pubblico.

Perché di questo si tratta, della terza edizione di un'esposizione di pubblicità e di lavori di progettazione grafica rifiutati dai clienti o censurati una volta pubblicati. Lavori, in sintesi, che l'utente finale non ha mai potuto vedere o sentire. Lavori rimasti chiusi nei cassetti dei creativi, incapaci di interpretare le reali aspettative del cliente, troppo sognatori, troppo fantasiosi, troppo... "cattivi".

CREATIVES ARE BAD

CREATIVES ARE BAD, dunque, è un'occasione unica per conoscere e far conoscere pubblicità o lavori di progettazione grafica altrimenti sconosciuti ma anche per discutere delle problematiche legate al mondo della comunicazione. Perché determinati lavori vengono rifiutati? Scarso livello qualitativo, agenzie sorde alle esigenze del cliente, committenza con scarsa cultura della comunicazione, o clienti troppo intrusivi nel lavoro dell'agenzia? CREATIVES ARE BAD è dialogo. Conversazione tra agenzie, committenza e utente finale.

La partecipazione alla mostra è aperta a tutti gli studi di progettazione della comunicazione visiva ed alle agenzie di comunicazione d’Italia, che potranno proporre esclusivamente opere mai apparse in pubblico perché presentate ai clienti e rifiutate dagli stessi, o opere realizzate, proposte in pubblico, censurate, quindi ritirate.

Per quanto riguarda i concorsi, saranno accettati solo elaborati che hanno partecipato a gare il cui esito ha ingenerato polemiche per vizi di forma o la cui gestione è stata poco chiara.

I candidati, accanto alla spiegazione del proprio lavoro, dovranno illustrare le complicazioni emerse nell'iter del concorso.

Come si partecipa? Ogni studio o agenzia dovrà compilare la richiesta di partecipazione che troverà sul sito CREATIVES ARE BAD entro e non oltre le ore 12:00 di venerdì 06 giugno 2008 e inviare la richiesta compilata in ogni sua parte allegando un file .JPG o .PDF dell’opera da esporre con una breve descrizione della stessa ad info [at] creativesarebad [punto] com.

I partecipanti potranno presentare al massimo sei lavori, due per ciascuna delle categorie della mostra ed i media usati: progettazione grafica per la comunicazione visiva (concorsi, progettazione di identità visiva, infodesign, manifesti, ecc.), advertising (stampa e/o esterna), spot TV ma, anche se la cosa non è ancora ufficiale, gli organizzatori stanno pensando di modificare il bando per ammettere anche i siti Internet e i nuovi media.

CREATIVES ARE BAD

Le opere saranno sottoposte all’insindacabile giudizio di una giuria di esperti, membri dei direttivi delle maggiori associazioni di comunicazione e di pubblicità. La giuria selezionerà le 120 opere che riterrà più rappresentative e che saranno esposte nell'edizione 2008 di CREATIVES ARE BAD e chee potranno essere utilizzate a discrezione degli organizzatori, su tutto il materiale promozionale realizzato per pubblicizzare la manifestazione e sulla pubblicazione che verrà edita a fine mostra.

Se i lavori saranno selezionati, l’autore, l'agenzia o lo studio grafico dovranno sottoscrivere una liberatoria, in mancanza della quale la partecipazione a CREATIVES ARE BAD 2008 non sarà possibile.

Le opere inviate non saranno restituite.

La selezione delle opere presentate sarà comunicata ai diretti interessati tramite e-mail, e la lista completa sarà pubblicata sul sito CREATIVES ARE BAD entro il 16 giugno 2008.

Una volta ammesse, le opere dovranno essere inviate in formato digitale utile per la stampa, .TIFF a 300 dpi per le immagini, formato .DOC (max. 1.500 battute) per i testi esplicativi dell’opera.

Le opere complete dovranno essere inviate entro e non oltre le ore 12:00 di lunedì 30 giugno 2008.

Le opere potranno essere consegnate in due modi:

 

• Via FTP sulla directory predisposta
• Con l'invio di un CD/DVD a:

MTN Company s.r.l.
c.so Mazzini, 22,
84013 CAVA DE' TIRRENI SA

Con le opere e i testi, gli studi o agenzie dovranno inviare anche il proprio marchio in formato .JPG a 300 dpi ed in formato vettoriale (.PDF sprotetto) e una descrizione dello studio o agenzia in formato .DOC che non superi le 1.500 battute spazi inclusi, più 1 o 2 foto rappresentative dello stesso.

Per informazioni ci si può rivolgere alla Segreteria organizzativa presso MTN Company, tel. 089 3122124, info [at] creativesarebad [punto] com, info [at] mtncompany [punto] it.

La segreteria risponde dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00.

CREATIVES ARE BAD

CREATIVES ARE BAD è organizzata da MTN Company con la collaborazione di Comunitàzione.it/.

Ecco il bando di CREATIVES ARE BAD 2008!


VIA: AAA Copywriter Varese - News & Riflessioni



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Alex Badalic - pubblicato il 13/04/2008 - permalink
creatives are bad 2008 creatives are bad mtn company segreteria organizzativa comunitàzione.it creativi agenzie di comunicazione comunicazione visiva comunicazione esposizione di pubblicità mondo della comunicazione. progettazione grafica pubbl


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Alex Badalic | altri suoi testi nel blog
La mostra nazionale sulla comunicazione rifiutata o censurata torna nella citta dove aveva debuttato nel 2006.

CREATIVES ARE BAD!

CREATIVES ARE BAD! a Salerno.

Dopo Cava de' Tirreni, Narni e Milano, dal 4 aprile al 4 maggio la mostra nazionale sulla comunicazione rifiutata o censurata sarà al CONVENTO SAN MICHELE di Salerno, città che le ha dato i natali nel 2006, nell’ambito della rassegna "QUELLO CHE PASSA... AL CONVENTO", incontri d’arte, teatro, letteratura, cinema, musica e cibo in programma dal 22 febbraio al 30 maggio. Mercoledì 2 aprile alle 11:00 l’inaugurazione, dopodiché sarà visitabile ogni giorno dalle 18.00 alle 22.00.

Ideata e realizzata dall'agenzia MTN Company di Cava de’Tirreni in collaborazione con Comunitàzione.it, CREATIVES ARE BAD! espone lavori mai pubblicati, realizzati da agenzie e studi di progettazione italiani nelle le categorie advertising classico, progettazione grafica e spot TV, proponendosi come un momento per riflettere e confrontarsi su problematiche comuni e per interrogarsi sui perché celati dietro i rifiuti dei clienti, mettendo in risalto, quindi, le questioni legate alla comunicazione tra committenti e creativi.

Durante l’inaugurazione verrà presentato il bando per CREATIVES ARE BAD! 2008. Le novità, modifiche ai requisiti di partecipazione, soprattutto riguardo a quei progetti presentati ai concorsi e un maggior rigore dalla giuria.

Approfitto dell'occasione per ricordare che anche AAA Copywriter Pubblicità Varese ha dei lavori esposti.


VIA: AAA Copywriter Pubblicità Varese - News & Riflessioni



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Alex Badalic - pubblicato il 01/04/2008 - permalink
creatives are bad! 2008 creatives are bad! mostra nazionale sulla comunicazione rifiutata o censurata mtn company agenzia di comunicazione comunitàzione.it convento san michele quello che passa... al convento advertising classico progettazione gr


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Luca Oliverio | altri suoi testi nel blog

La mostra sulla pubblicità rifiutata, in visita a Milano, è stata presentata all'AIAP stasera (5).

Tantissime le persone che sono venute a trovarci.

Ottime le impressioni che abbiamo raccolto, ahimé nessuna critica, ma il confronto è nato.

E' nato con chi ci ha raccontato le sue esperienze, le sue impressioni, le proprie motivazioni.

Un bel momento dunque ancora una volta, questo di Creatives are bad.

Alle 10 abbiamo chiuso i battenti. Ma domani dalle 14 alle 18 verrà nuovamente alzato il sipario e per tutti i giorni lavorativi fino al 21 dicembre.

Presto spero di farvi vedere un po' di foto e spero anche che chi ci andrà vorrà passare da qui a raccontarci la sua esperienza e le proprie impressioni.

grazie a chi è intervenuto. Grazie anche a chi non ha potuto farlo, ma grazie soprattutto all'AIAP che ci ha voltuo ospitare.

E grazie tantissimo agli infaticabili della MTN Company, che son ripartiti alla volta di Cava de' Tirreni in una lunga notte di viaggio...


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Luca Oliverio - pubblicato il 06/12/2007 - permalink
creatives are bad milano


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Luca Oliverio | altri suoi testi nel blog
La mostra più attesa dai pubblicitari di mezzo mondo.

E' tutto pronto. Alle 18 si inizia. Anche a Milano arriva creatives are bad, in versione track.

L'appuntamento più atteso dai pubblicitari di mezzo mondo, per ora continua a rimanere solo in Italia, e questa versione tracks piace sempre di più.

Pubblicità, pubblicità, pubblicità, senza farsi pubblicità, ma per parlare di pubblicità, di marketing e soprattutto per chiedersi: come possiamo aiutare l'economia italiana a crescere?

Per chi volesse venire alle 18, alla sede dell'AIAP di MIlano, ecco  il link alla cartina.

(provo ad inserirla anche qui)

 

 


Visualizzazione ingrandita della mappa


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Luca Oliverio - pubblicato il 05/12/2007 - permalink
creatives are bad milano


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Luca Oliverio | altri suoi testi nel blog
Primo summit di MTN e Comunitàzione a Milano

Torno ora dall'incontro graditissimo con Carmine D'Alessio, Massimo Gaetano e il mio carissimo Amico Francesco Caolo della MTN; arrivati a Milano con le tavole e tutto il materiale per allestire la mostra di Creatives are bad versione tracks, a Milano, nella sede dell'AIAP, con inaugurazione il cinque di questo mese (mercoledì, dopodomani :)

Un incontro come al solito, a tarallucci e vino, direi da buon calabrese, ma dove si è discusso e si sono riallineate le idee.

Carmine, Massimo e Francesco domani andranno a montare le tavole della mostra e a preparare la sala supervisionando al lavoro.

E sì, i preparativi fervono, le idee non mancano, i propositi sono ottimi, l'attesa è tanta.

Creatives are bad è la mostra sulla pubblicità più interessante secondo me: niente lustrini, niente paillettes (che in calabrese vuol dire: bugie) e niente premi: solo pubblicità, per il gusto della pubblicità e del dialogo con il cliente: perché torniamo sconfitti da Cannes? perché le nostre agenzie perdono quote di mercato? perché la comunicazione ha perso la propria spinta propulsiva come leva del marketing?

Domande alle quali cerchiamo sempre di dare una risposta insieme ai visitatori della mostra, che potranno tornare qui, su questo blog, e lasciare le loro impressioni, oppure farlo sul sito della mostra: www.creativesarebad.com

Ecco, questo il primo giorno.

Ah! all'incontro ha partecipato una delle menti che si è inventata la mostra con Francesco, Massimo e Carmine: Rossella :D e la cosa mi ha fatto molto piacere. Si ricostituisce dunque a Milano il gruppo forte di Creatives are bad.


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Luca Oliverio - pubblicato il 04/12/2007 - permalink
creatives are bad milano mostra


Discussioni 0
Aggiungi un commento
redazione di comunitàzione | altri suoi testi nel blog
La mostra sulla comunicazione rifiutata presso la sede AIAP dal 5 al 21 dicembre 2008

Creatives are Bad Tracks a Milano
La mostra sulla comunicazione rifiutata presso la sede AIAP dal 5 al 21 dicembre 2007

Dopo il successo riscosso a Cava de'Tirreni (Sa) e a Narni (Tr), la seconda edizione di Creatives are Bad! parte per una nuova importante tappa presso la sede Aiap a Milano.
L'Aiap, già ente patrocinante dell'evento, ospiterà la mostra presso la propria sede, in via Ponchielli 3, dal 5 al 21 dicembre.

Creatives are bad!, nata da un'idea dell'agenzia di comunicazione integrata MTN Company di Cava de'Tirreni, in collaborazione con Comunitàzione.it., è una mostra nazionale sulla comunicazione rifiutata o censurata, che espone i lavori mai pubblicati realizzati da agenzie e studi di progettazione italiani per le categorie di adv classico, progettazione grafica e spot tv.

La mostra vuole essere un momento per riflettere e confrontarsi su problematiche comuni e per interrogarsi sui perché celati dietro i rifiuti dei clienti, mettendo in risalto, quindi, le questioni legate alla comunicazione tra committenti e creativi.

A testimonianza della sua validità, la mostra gode di importanti patrocini: AIAP - Associazione Italiana Progettazione per la Comunicazione Visiva; Università La Sapienza - Facoltà di Scienze della Comunicazione; Università degli Studi di Salerno - Dipartimento di Scienze della Comunicazione; Provincia di Salerno - Assessorato al Lavoro ed alle Politiche Giovanili; Comune di Cava de'Tirreni; TP - Associazione Pubblicitari Professionisti; Ministero della Grafica; Federpubblicità.

Dopo il successo dalla prima esposizione, allestita a fine luglio nella città metelliana, e la seconda, che l'ha vista ospite di Attraversamenti 07, festival della grafica organizzato a Narni, Creatives are Bad! sarà a Milano in versione Tracks, ovvero in una variante dell'esposizione lievemente ridotta.

Il secondo appuntamento nazionale di Creatives are Bad! offrirà dunque la possibilità a nuovi pubblici di esaminare ed apprezzare le tavole esposte, mossi da un costruttivo spirito critico volto ad unire e far crescere insieme i professionisti italiani della comunicazione.


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

redazione di comunitàzione - pubblicato il 06/11/2007 - permalink
creatives are bad pubblicità  rifiutata advertising


Discussioni 0
Aggiungi un commento
L'agenda del creAttivo
I nostri autori sono:

Abbiamo parlato di:

Top five
RSS

Add to Technorati Favorites

 
 
 
Le nostre rubriche