ctablog, il logo
Area Riservata

Recupera i tuoi dati

iscriviti
username
password leggi le news sul mondo del Mkt e della comunicazione
ricordami

 
Emanuele Tolomei | altri suoi testi nel blog
Alcuni punti fermi del marketing sintetizzati da Emanuele Tolomei

 
 
  1. Inviare il messaggio giusto , al mercato giusto , nel momento giusto
  2. Superare il problema delle acquisizioni e delle conversioni
  3. Conoscere questo adesso è tutto
  4. Trasformare il vostro approccio da b2c a c2b
  5. Mantenere un database clienti aggiornato e di conseguenza funzionale
  6. Essere esplicativi, ripetitivi quando serve e soprattutti vari
  7. Essere affascinanti e far spiccare la propria personalità con i clienti
  • Ora , da dove cominciare?
Prendiamo d' esempio un'azienda in carne e pixel, che sviluppa e vende un proprio software. L' Azienda si chiama Internetwork e distribuisce un ottimo prodotto chiamato Prof ( Process & Data Flow ), che offre alle aziende una eccellente soluzione di Workflow & Document Management molto verticalizzato a forme di Business che necessitano di un gestionale per le procedure del controllo della Qualità. In questo caso le loro parole chiave saranno "WORFLOW SOFTWARE" , "GESTIONE DOCUMENTALE" e " GESTIONE QUALITA'".
  • Inviare il messaggio giusto , al mercato giusto , nel momento giusto
E' importante per cercare di crearsi una buona "reputazione" , applicare contemporaneamente queste 3 queste prerogative principali , sapendo che i diversi prospect vanno affrontati con tipologie di marketing differenziate come :
  • Mail Marketing
  • Fax Marketing
  • e-Mail Marketing
  • Video Marketing
  • Tele Marketing
  • etc.....
Ognuno di essi avrà un differente comportamento in base a quale strumento andrete ad utilizzare , e quindi andranno fatti più tentativi a intervalli regolari senza sembrare troppo ossessivi.
  • Superare il problema delle acquisizioni e delle conversioni  
Un piano marketing può essere impostato in molti modi , ma è bene definire da subito le tre categorie di prospect alle quale si è principalmente legati
  • Il Prospect Hot, ovvero quello subito pronto a cogliere il vostro messaggio, perchè magari è alla ricerca di un prodotto con quelle caratteristiche.
  • Il Prospect Critical, quello che non sa ancora di avere l' effettivo bisogno di una soluzione come la vostra , ma è solo questione di tempo. ( In questo caso conta molto una analisi attenta del potenziale cliente e va studiata una presentazione che ne sottolinei i punti deboli )
  • Il Prospect Cold , ossia quello che non sarà mai interessato e che non farà mai nulla per adeguarsi alle sue vere necessità
Per ottenere il massimo delle conversioni sarà bene dedicarsi a tutti e 3 questi prospect facendo in modo che il Cold diventi Hot e che il Critical non diventi Cold. Creare Caase History di successo potrebbero essere lo strumento più semplice e immediato per arricchire la vostra offerta e destare interesse dei clienti apparentemente meno interessati al vostro prodotto.
  • Conoscere questo adesso è tutto
Questa è la fase in cui diventiamo realmente efficaci , ossia nel Timing : Il cliente comprerà quando è pronto e non quando noi saremo pronti a vendere!
In altre parole , la nostra competenza dovrà crescere in modo direttamente proporzionale alla necessità del cliente di procurarsi il nostro prodotto , in modo tale che saremo pronti al tempo stesso in cui sarà lui a chiederci di venderglielo. Molte volte accade che proprio da richieste del futuro cliente si traggano i migliori spunti per potenziare un prodotto che inizialmente era stato ritenuto completo ed efficacie.
Per un'azienda che si rivolge allo small-business attuale è di estrema importanza rivolgersi al prospect dando la sensazione di voler risolvere il problema,  e non di offrire una soluzione statica.
  • Trasformare il vostro approccio da b2c a c2b
La cosa più importante da capire è che il lavoro non finisce una volta che la vendita è stata conclusa. Anzi è prorpio li che inizia il piano Marketing vero e proprio, dando valore alle aziende che useranno il nostro prodotto creando attorno ad esse dei casi di successo, che ne rafforzino l'immagine e di conseguanza diano più valore al nostro prodotto.
  • Sarà bene mettere a disposizione del cliente un servizio di Help Desk efficiente e pronto alle sue necessità.
  • Quando è possibile dovrà essere sempre un incaricato a seguire il cliente in modo tale da instaurare un rapporto di fiducia anche con il personale dell' azienda.
  • Sarà compito del Titolare rendersi reperibile e propositivo nei confronti del cliente , magari andandolo a trovare di tanto in tanto
  
  • Mantenere un database clienti aggiornato e di conseguenza funzionale
A questo punto avremo molte armi in più per proporci ai nostri potenziali clienti e sarà quindi necessario mantenere un CRM aggiornato costantemente , che venga seguito da una persona dedicata, e che sia condivisibile da tutti gli elementi della nostra azienda in modo che anche gi incaricati che seguono i clienti acquisiti possano arricchirlo con informazioni basate su effettive richieste del cliente e che vengano confrontate con parametri comuni a clienti che si trovano nella stessa categoria di questi ultimi. La somma di tutti questi elementi solleverà le criticità del prospect , al quale sapremo proporre in modo più mirato le nostre soluzioni.
  •  Essere esplicativi, ripetitivi quando serve e soprattutti vari
  Essere esplicativi : Dovremo rapportarci con i nostri prospect in modo da anticipare le loro problematiche e mettendoli di fronte a possibili situazioni di necessità , dopo avere attentamente studiato il loro settore applicativo. Dovremo dare la sensazione che siamo pronti a risolvere ogni loro possibile criticità , mettendoci a completa disposizione e ascoltando attentamente le loro richieste, anche sapendo di essere in concorrenza con altre aziende e di poter innescare nel prospect delle soluzioni che potrebbero beneficiare soltanto altri competitor.
  Essere Ripetitivi : Non dovremo aver paura di ripetere al cliente le stesse cose più di una volta per fargli comprendere il nostro prodotto. Da parte nostra sappiamo benissimo cosa stiamo offrendo, ma il prospect non sempre riesce a capire tutto con un'unica presentazione. L' esempio più banale è quello che ci porta a vedere un film più di una volta e a cogliere ad ogni visione degli elementi nuovi , che a primo acchitto ci erano sfuggiti.
  Essere Vari : Non significa dover cambiare il messaggio, ma soltanto il modo di porlo al nostro prospect. Come accennavo nella prima parte sarà in molti casi necessario iniziare da una chiacchierata , poi proseguire con Mail, Fax, Demo Video e quant' altro fino a raggiungere il nostro scopo.
  • Essere affascinanti e far spiccare la propria personalità con i clienti
  Il Prospect ha bisogno di un enormità di informazioni delle quali abbiamo parlato finora, ma la cosa più importante siamo noi stessi! Vuole sentire in noi quella sicurezza che domani, una volta che avrà acquistato il prodotto non dovrà mai abbandonarlo. Dovremo aaffascinarlo e piacergli almeno quanto ciò che vendiamo, al punto che sentirà il bisogno di chiamarci ogni volta che avrà una nuova soddisfazione nel suo lavoro e volerla condividere con noi, soprattutto se quanto accaduto dipende in parte dalla nostra applicazione. Per ottenere tutto questo sarà necessario toglierci la giacca e quel linguaggio tecnico che abbiamo imparato a suon di sacrifici.. ci servirà tutta la nostra umanità e tutto il calore che generalmente siamo soliti sprigionare solo con un amico o con un familiare. Sarà questo a fare la differenza, in un tipo di approccio che è tornato ad essere sempre più semantico ed OFF-PAGE!
Personalmente ho seguito da vicino Internetwork come azienda e conosco benissimo il loro prodotto e il modo con cui lo presentano. Sono questi gli elementi che mi hanno spinto a proporvi questa semplice guida a un buon piano marketing. Spero che possa essere utile a tutti voi che leggerete queste poche righe e che vi risulti ancora più semplice trarne vantaggio e facilità di applicazione al vostro Business. Per il Resto ci sono sempre io, pronto a parlarne insieme a Voi quando vorrete. A prestissimo!!!


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Emanuele Tolomei - pubblicato il 28/01/2008 - permalink
consigli seo


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Emanuele Tolomei | altri suoi testi nel blog
My Space mette a disposizione di ogni iscritto una innumerevole serie di tools , perchè non sfruttarli?

Aumentare le visite su MySpace non è impossibile! Ecco Come Fare :
My Space mette a disposizione di ogni iscritto una innumerevole serie di tools , perchè non sfruttarli?
Prendiamo i casi singolarmente :

  • Profilo : Nel Pannello di Controllo abbiamo questa voce, che è sicuramente la più rilevante a livello SEO. Innanzitutto nel Titolo vanno messe le Keywords più importanti e non "Ciao a Tutti" oppure "Questo è il mio MySpace" o "Bello Alto occhi azzurri". Se avete un MySpace Aziendale consiglio di Utilizzare il Parametro come fareste nel vostro sito , se è un Sito Personale, Inizierei con "MySpace" la parte del titolo e proseguirei ad esempio con il genere preferito o con il titolo di una canzone cover molto recente e ricercata, che magari eseguite nel vostro MediaPlayer. Visto che ci siamo lo dico subito. Una delle cose che vi porterà più traffico sarà la ricerca delle canzoni nei motori di ricerca. Quindi appena esce un nuovo brano che ritenete di saper cantare benissimo, piazzatelo come prima canzone in autoplay del vostro MediaPlayer e modificate il titolo della Vostra pagina inserendo quello della canzone del momento. Stessa cosa , va fatta nel caso abbiate la possibilità e la sfrontatezza di realizzare un video anche non trppo esageratamente professionale collegato allo stasso brano. ( Torneremo in seguito sull' inserimento dei brani e dei video ). Nel campo "Chi Sono",effettuate l' inserimento di quello che viene definito "meta-description", facendo riferimento a contenuti presenti nel titolo con keyphrases mirate. Nei restanti Campi inserite più info possibili sempre in un formato testo pulito e privo di Java o altri script che non siano HTML. Altri generi di script appesantiscono la pagina e la velocità e frequenza di scansione del Crawler. Vi faccio l' esempio più banale : scrivendo myspace in Google , il secondo risultato è lilymusic , provate a controllare quanti amici, visualizzazioni e via dicendo si ritrova con quella pena di pagina?? Mentre voi passate pomeriggi interi a scegliere uno sfondo decente... Se volete salire, niente sfondi, date retta..
  • Impostazioni : Mettete i parametri di questa area tutti visibili, fregatene della privacy, tanto chi fa spam vi vede lo stesso, mentre i motori hanno bisogno di alcuni dati che sono presenti nella vostra area privata per valutare l' attendibilità e la trasparenza dei vostri contenuti.
  • Foto : Inserite più foto possibili, e caricatele direttamente dal vostro pc dopo averle accuratamente nominate. Il nome della foto deve contenere keywords e non numeri tipo quelle generate con i cellulari.. Se mettete una vostra foto in cui cantate la canzone del titolo, mettete come nome foto il titolo della canzone scritto ad esempio così : "sittin-on-the-dock-of-the-bay" ok? non lasciate spazi ma mettete il meno.
  • Video : Per i video vale lo stesso discorso delle foto, inoltre quando lo inserirete nel player di MySpace, metterete un titolo usando i parametri di cui vi ho parlato in precedenza e non " Concerto 2/11/2007 da Antonio" altrimenti non lo vedrà mai nessuno....se non per farsi 2 risate..Portate il video all' interno del vostro Blog con la funzione disponibile sotto il Player al momento della Visualizzazione e postate un bbs con il codice che vi darà in automatico il Tool, a tutti i vostri contatti.
  • Calendario : Usate il Calendario per inserire le vostre ricorrenze , date dei concerti , date di altri artisti, insomma qualsiasi cosa, la ricerca per date avrà in futuro un importanza sempre maggiore.
  • Blog : Ho notato che poochissimi usano il Blog, invece è assolutamente il primo strumento che vi da la possibilità di rendervi visibili!! Scrivete almeno un post al giorno che abbia un titolo e dei contenuti interessanti, magari se non avete sempre idee originali, fate una recensione o una critica o qualcosa insomma che riguardi post altrui, tanto per tenere in movimento il vostro MySpace. CNSIDERATE CHE UNO DEI FATTORI DI MAGGIORE RILEVANZA PER I MOTORI è LA FREQUENZA CON CUI VENGONO AGGIORNATI CONTENUTI ALL' INTERNO DI UN SITO. iL VOSTRO MYSPACE E' UN SITO! In virtù di questo fatto andate a registrarlo nelle sezioni più appropriate delle più importanti Directory. Troverete una lunga lista scrivendo semplicemente "Directory" in Google e andando a cliccare su ogni risultato. Calcolate che sono un migliaio solo quelle italiane. Ci vuole un pò di pazienza , ma fa bene per il PR  e il Link Popularity! Una di queste è la mia : http://www.espertoseo.it/index.php?option=com_sobi2&Itemid=67 . Nel mio caso non è necessario , ma alcune vogliono un Link di ritorno per cui usate un post del vostro Blog per inserire tutti Link da puntare a queste directory. Fate lo stesso con altri siti che siano pertinenti al myspace e mi raccomando non pagate mai per ottenere un BL , è assolutamente inutile e controproducente.
  • Messaggi in Bacheca : Postate almeno un messaggio in bacheca al giorno che sia almeno in Italiano e in Inglese ( eventualmente postarne 2 ) Il contenuto in questo caso può essere di vario genere , ma meglio se , nel caso non abbiate nulla di importante da dire , segnialiate un contenuto di pubblica utilità, come ad esempio un articolo come questo!
  • Gruppi ; Pochissimi usano i Gruppi " SBAGLIANDO", inquanto essi sono una fonte di pubblicità non indifferente nei motori di ricerca. Equivalgono alle Social Network più importanti come Neurona, Xing, MyBlogLog e chi più ne metta. Vi mettono in risalto in ambienti specifici di appartenenza. Considerate che finche avrete una paginetta su MySpace sarete un numero veramente insignificante rispetto a quanti vi sono registrati ( Centinaia di milioni ), mentre per una piccola Community avreste un volto e una reputazione.
Per concludere vi raccomando di non sottovalutare la possibilità di pensare alla vostra sezione di visualizzazione degli amici come un normalissimo scambio banner. Lo so vista così sembra di scendere nel più banale dei siti sconosciuti e senza speranza attualmente presenti online, ma il vostro myspace è nient'altro che una cosa così...
 Il mio ultimo Consiglio è quello di farvi comunque un sito personale che sia estraneo a myspace , nel quale utilizzare tutti gli strumenti seo di cui vi ho parlato e del quale contenuto potrete trovare numerosi arricchimenti nel mio sito : www.espertoseo.it
Per il resto vi invito a contattarmi per chiarimenti, informazioni aggiuntive o preventivi di costo per una ottimizzazione coi fiocchi! Fatevi Trovare con MySpace!!
Prossimamente posterò altri consigli che mi verranno in mente.....ora vado di fretta....


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Emanuele Tolomei - pubblicato il 27/01/2008 - permalink
myspace consigli


Discussioni 1
Aggiungi un commento
L'agenda del creAttivo
I nostri autori sono:

Abbiamo parlato di:

Top five
RSS

Add to Technorati Favorites

 
 
 
Le nostre rubriche