ctablog, il logo
Area Riservata

Recupera i tuoi dati

iscriviti
username
password leggi le news sul mondo del Mkt e della comunicazione
ricordami

 
redazione di comunitàzione | altri suoi testi nel blog
nessuna classifica però. Un piccolo


Mondo Pasta


Per le strade di Bangkok, la Procter & Gamble ha deciso di promuovere la Rejoice; "Tangles? Switch to Rejoice Conditioners."



Fedex whiteout cross walk ad



Ricorderete certametne anche questa famosissima di  Folgers coffee effettuata a New York City.


Coop's Paints. Forse una delle più viste. Certamente una delle più interessanti.



Un po' osé, forse troppo questa di Axe.



Per la Mini Cooper in Zurich (Switzerland) train station.


Per HSBC  di Ogilvy & Mather Mumbai.


Questa era per job recruiting company in Berlino. Il messaggio era ‘Life is too short for the wrong job'.



Watch Around Water è una campagna per educare il pubblico per una supervisione adeguata dei bambini in acqua.


Zwilling J.A. Henckels.



"Reserved For Drunk Drivers"



Per l'evento Good-Bye Cellulite sofa  firmata Nivea.


Un poster per self defense school


Amnesty International"


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

redazione di comunitàzione - pubblicato il 21/04/2009 - permalink
billboard outdoor


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Luca Oliverio | altri suoi testi nel blog
DRIVE CAREFULLY

Avete mai giocato a calcio?

E ai "quadretti"? sì, quel gioco che si faceva disegnando le caselle dall'1 al 9, con terra e cielo!

E avete mai disegnato?

Se avete giocato a calcio prima dell'avento dei campetti di calcio (che disastro che sono) sapete che basta uno spiazzo, quattro sassi o oggetti (cappotti, scarpe, ciabatte) che segnalino una porta e... via, il fischio di inizio immaginario, la curva che urla, il pubblico che festeggia te, Nino, campione.

E' pomeriggio, non sai cosa fare, siete un gruppetto misto di ragazzi e ragazze. Niente calcio. Cosa facciamo? beh, disegnamo un percorso, tipo gioco dell'oca, ma più semplice, più elementare. Lo disegnamo a terra con i gessetti rubati a scuola, oppure con un pezzo di mattone refrattario rubato inqualche scarto di costruzione.

Lo disegni, ci giochi. Passi il pomeriggio in allegria e ti diverti.
Se dietro casa tua c'è un vicolo cieco puoi stare più o meno tranqullo. Se il vicolo cieco è troppo lontano per te... ti adegui, e ci giochi dove capita. E capita.

Anche di disegnare.

Perchè? perchè: Children  know no boundaries. Drive carefully.
DRIVE CAREFULLY.

Eh, che bella applicazione. Sembra un manifesto, e poi dopo il messaggio continua. A me l'idea piace da impazzire.

Ecco un'altro caso dove i tanto odiati "graffittari" di città potrebbero essere utili.

Il messaggio inserito nel contesto ("il copywriter on the road" ne parlava, infatti se decontestualizzi da una strada questo messaggio... oddio, perde molto il suo significato), aggiungendo un testo semplice: i bambini non conoscono confini (traduco liberamente, ma spero al meglio). I bambini non hanno confini, non si fermano se il pallone attraversa la strada. Non puoi correre nelle città, guida con prudenza se sai che loro potrebbero giocare sui marciapiedi. E loro possono essere i tuoi figlio aggiungo io.

Un eccellente campagna, dove il messaggio visivo non è fine a se stesso e con il titolo (o headline se preferite) si incastra rendendo adirittura interattivo il messaggio.

Questa si che è comunicazione. Questo si che è usare il cervello.
Automobilisti, fatelo anche voi: usate il cervello.

Client: Bund Schweizer Werbeagenturen
Advertising Agency: DraftFCB/Lowe Group, Zürich/Wallisellen
Executive Creative Director: Keith Loell
Copywriter: Iris Alder
Art Director: Fernando Perez

Ah!, un'altra segnalazione. Sarà che come art amo troppo le parole, ma in questo messaggio l'head è molto lunga. E a me piace. Non è stata nascosta. Non è stata storpiata. Ma posta in modo visibile perché completasse il messaggio.

Una delle cattive abitudini che hanno gli art italiani è quella di mettere i testi piccoli piccoli ma così piccoli che a volte l'immagine non ha più alcune senso.


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Luca Oliverio - pubblicato il 21/11/2007 - permalink
billboard outdoor manifesti


Discussioni 1
Aggiungi un commento
Luca Oliverio | altri suoi testi nel blog
Il 3d painting.

Iniziamo con il diletto:

Proseguiamo con gli attacchi... da squali.

e ora troviamo una cascata

E passiamo al festival:

Un burrone

e... a hong kong si divertono così:

a parigi così:

una tecnica usata per i loghi

per un po' di pubblicità

anche da Johnnie Wolker

 

e dalla sua concorrenza

 


VIA: european street painting



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Luca Oliverio - pubblicato il 19/11/2007 - permalink
Street Painting billboard outdoor


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Luca Oliverio | altri suoi testi nel blog
Affidata a Colenso BBDO dell'Auckland in New Zealand

Personalmente non ho parole.

L'idea è magica.

E credo abbia incuriosito non poco gli abitanti della Città neozelandese.

Dategli uno sguardo e poi mi dite che ne pensate ;)

 

Agency: Colenso BBDO, Auckland, New Zealand
Creative Director: Richard Maddocks
Art Directors: Rebecca Johnson-Pond, Kimberley Ragan
Copywriters: Kimberley Ragan, Rebecca Johnson-Pond
Account Director: Scott Coldham
Agency Producers: Paul Courtney, Rowena Caesar
Design: Phila Lagaluga
Artists: Ben Fisher, Kate Mitchell, Elliot Stewart, Askew One
Published: July 2007

 


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Luca Oliverio - pubblicato il 18/11/2007 - permalink
advertising outdoor billboard


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Luca Oliverio | altri suoi testi nel blog
Ci pensa Advico Young & Rubicam di Zurigo a comunicarmelo

Ho una classica macchina fotografica?

no, ne ho una con dei plus? quali sono?

Ha uno zoom ottico 12 x.
Cacchio! e come comunico questo plus?

Pensa che ti ripensa, ed ecco che la Young & Rubicam Svizzera si inventa:

Advertising Agency: Advico Young & Rubicam, Zurich-Gockhausen, Switzerland
Creative Directors: Urs Schrepfer, Christian Bobst
Art Directors: Christian Bobst, Isabelle Hauser
Copywriter: Johannes Raggio
Photographer: Christian Bobst
Account Supervisor: Sandro Breu


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Luca Oliverio - pubblicato il 17/11/2007 - permalink
advertising outdoor billboard


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Luca Oliverio | altri suoi testi nel blog
Per pubblicizzare un dentifricio? ecco un modo fresco e forte: due caratteristiche dei dentifrici.

Abbiamo in mano un prodotto solito: un dentifricio. Laverà più bianco anche lui?

oppure questo agisce più affondo? o massaggia le gegive, aiuta il profumo dell'alito... o che ne so, ci lava i capelli mentre massaggiamo le gengive e facciamo ginnastica con i polsi?

Niente di tutto ciò. Ha un plus. Lo dimostra. E lo mette in mostra.

Advertising Agency: Ogilvy & Mather, Jakarta, Indonesia
Creative Directors: Gary Caulfield, Leonardus Bramantya
Art Directors: Darma Adhitia, Erick Sulistio
Copywriter: Ratna Puspita
Photographers: Erick Sulistio, Leonardus Bramantya
Additional credits: Dian Nurvianty, Yan Yin


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Luca Oliverio - pubblicato il 16/11/2007 - permalink
advertising billboard outdoor


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Luca Oliverio | altri suoi testi nel blog
E lo dimostrano

Grazie a questa straordinaria "campagna" di Leo Burnett Chicago, ecco come vuole dimostrare la freschezza dei propri alimenti la Mac Donald's.

L'idea è carina e originale. Non facile da realizzare, ma non impossibile, visto che qualcuno ci è riuscito.

In Italia probabilmente le agenzie non proporrebbero ai propri clienti idee del genere, o forse i clienti non le accetterebbero.

Ma sono troppi forse. E tentare non nuocerebbe. Mal che vada... potreste inviare quella idea per la prossima edizione di Creatives are bad. Ben che vada: la vostra agenzia avrebbe dimostrato di esser la migliore.

Ma non prendiamocela sempre con i clienti: a volte siamo noi incapaci di osare.


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Luca Oliverio - pubblicato il 15/11/2007 - permalink
Advertising billboard outdoor manifesti viventi


Discussioni 0
Aggiungi un commento
L'agenda del creAttivo
I nostri autori sono:

Abbiamo parlato di:

Top five
RSS

Add to Technorati Favorites

 
 
 
Le nostre rubriche