ctablog, il logo
Area Riservata

Recupera i tuoi dati

iscriviti
username
password leggi le news sul mondo del Mkt e della comunicazione
ricordami

 
Anna Torcoletti | altri suoi testi nel blog
Ambient Marketing

Agency: BMF Sydney, Australia.

Ella Baché ha deciso di mostrare quanto di meglio il suo marchio sia mai riuscito a desrivere e lo fa ricorrendo ad uno strategico Ambient Marketing.

L'agenzia ha creato una donna, Ella, servendosi di circa 24.000 pesche, ovviamente l'ha rappresentata nuda e l'ha posizionata nel centro di Sydney.

Sotto appare lo slogan:

"Skin good enough to eat"

Impossibile dargli torto!

Secondo voi sarà passata inosservata?

Io non credo che sia sfuggita all'occhio di nessuno e tanto meno a quello mediatico dei mezzi d'informazione, centrando così uno dei suoi obiettivi: bucare il sistema dei media.

 


VIA: Directdaily



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Anna Torcoletti - pubblicato il 04/02/2008 - permalink
Ella Ella Baché pesca ambient marketing Sydney


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Alex Badalic | altri suoi testi nel blog
Finireste sottoterra...



Parking Stripe Italia e Skoda


Parte la Newsletter di Parking Stipe Italiacon un bell'esempio di ambient marketing per Skoda.


VIA: News & Riflessioni



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Alex Badalic - pubblicato il 17/01/2008 - permalink
ambient marketing comunicazione non convenzionale marketing marketing non convenzionale


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Anna Torcoletti | altri suoi testi nel blog
Ambient Marketing, Plastic Bag

Il Gruppo Gaia, Animal rights, ha ideato in Belgio questo Ambient per cercare di sensibilizzare ,(impressionare?), le conosce circa i maltrattamenti e le torture, alle quali, questo genere di animali viene sttoposto per il solo piacere della nostra "gola".

Rompendo la plastica della busta e inserendo la mano nella maniglia, l'impressione che si viene a creare è proprio quella di star strangolando un'oca.

Il messaggio recita:

"Torture these geese, but spare the real ones. Don't eat Foie Gras."

Sicuramente Gaia è riuscito a trasmettere un messaggio chiaro e inequivoabile, utilizzando una tattica senz'altro d'impatto che difficilmete riuscirà a sfuggire gli sguardi dei pasanti.


VIA: blog.guerrillacomm.com



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Anna Torcoletti - pubblicato il 10/01/2008 - permalink
Ambient marketing gaia oca plastic bag


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Anna Torcoletti | altri suoi testi nel blog
Hp, Indonesia

 

 

Iniziamo la rubrica con un bell'esempio di Ambient proposto per HP e realizzato in Indonesia.

Qui si sta facendo una comunicazione non convenzionale dove il prodotto viene presentato in maniera efficace.

I motivi sono diversi, proviamo a ragionarci insieme:

Per prima cosa l'Ambient realizza pienamente lo slogan "True to life colors” e più in generale: la promessa di marca.

Inoltre si creano interazioni e quindi relazioni tra  la marca, il messaggio pubblicitario ed il consumatore, è questo forse l'obiettivo principale di tutte le forme non convenzionali di comunicazione: la creazione di relazioni, dunque il consumatore non è più l'obiettivo da centrare/colpire ma , una persona da coinvolgere nella produzione di significato e sarà lui stesso veicolo del messaggio.


VIA: Brief Blog



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Anna Torcoletti - pubblicato il 11/12/2007 - permalink
Ambient marketing Hp Indonesia mirror


Discussioni 0
Aggiungi un commento
L'agenda del creAttivo
I nostri autori sono:

Abbiamo parlato di:

Top five
RSS

Add to Technorati Favorites

 
 
 
Le nostre rubriche