ctablog, il logo
Area Riservata

Recupera i tuoi dati

iscriviti
username
password leggi le news sul mondo del Mkt e della comunicazione
ricordami

 
Fabio Fiori | altri suoi testi nel blog
In attesa di altri eventi, chi vuole continuare ad aiutare la Rete Banco Alimentare lo può fare fino al 15 dicembre con un sms al 48547

Nel Lazio è stata davvero un successo la Giornata della Colletta Nazionale del Banco Almentare con un incremento del 3% rispetto allo scorso anno: sono state raccolte, in 12 ore, quasi 500 tonnellate di cibo che già sono in distribuzione in oltre 350 enti assistenziali convenzionati con la Rete Banco Alimentare che assistono circa 100mila persone ogni giorno.

 

Il dato nazionale è di 8.600 tonnellate "accumulate" in oltre 7600 supermercati e ipermercati grazie all'aiuto di più di 100mila volontari.

 

Anche in un periodo di confusione e crisi come quello attuale, la generosità delle persone è stata immensa: il dono di una parte della propria spesa è entrato nel cuore della gente, diventando un vero e proprio gesto di popolo. La carità continua ad essere più forte della crisi economica e l'esperienza della Colletta Alimentare è una risposta concreta al bisogno materiale del povero e allo stesso tempo al desiderio di rompere la catena della solitudine che sempre più spesso attanaglia le persone.

 

Ricordiamo che in Italia il Banco Alimentare arriva nel 1989, grazie all’incontro tra Danilo Fossati, fondatore della Star, e Monsignor Luigi Giussani, fondatore del movimento di Comunione e Liberazione. Negli anni l’opera del Banco Alimentare si è sviluppata capillarmente sul territorio nazionale con la crescita di una Rete che oggi è costituita da 19 organizzazioni Banco Alimentare e dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus, che ne guida e coordina l’attività.

 

Ma l'attività non si ferma quì. In attesa di altri eventi, chi vuole continuare ad aiutare la Rete Banco Alimentare lo può fare fino al 15 dicembre con un sms al 48547 da tutti i telefoni cellulari personali TIM, Vodafone, Wind e 3 donando 2 euro alla Fondazione Banco Alimentare Onlus. Oppure la stessa cifra può essere donata telefonando da rete fissa Telecom Italia.

 

Questo sms solidale serve a raccogliere e ridistribuire migliaia di tonnellate di alimenti, evitando sprechi e facendoli giungere a chi ha davvero bisogno ma tale attività richiede un grande sforzo organizzativo e logistico. Questo si traduce in mezzi di trasporto, benzina, magazzini, macchinari per la movimentazione, celle frigorifere, tutto ciò che permette conservare gli alimenti sino alla loro consegna alle 8mila associazioni e ed enti caritativi convenzionati che assistono 1.300.000 poveri in tutta Italia.

 

Dopo aver inviato l'sms si può ancora dare una mano diventando promotore della "campagna sms solidale" scaricando il materiale dal sito per: divulgarlo via email, stamparlo e affiggerlo sul posto di lavoro e nei luoghi dove ritieni possa essere più efficace, inviando un sms ad amici e parenti oppure parlandone a cena o in altre occasioni pubbliche.


VIA: IM-IMPRESAMIA.COM



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Fabio Fiori - pubblicato il 09/12/2009 - permalink
ONLUS Solidarietà un sms al Banco Alimentare


Discussioni 0
Aggiungi un commento
L'agenda del creAttivo
I nostri autori sono:

Abbiamo parlato di:

Top five
RSS

Add to Technorati Favorites

 
 
 
Le nostre rubriche