ctablog, il logo
Area Riservata

Recupera i tuoi dati

iscriviti
username
password leggi le news sul mondo del Mkt e della comunicazione
ricordami

 
Salvatore Pipero | altri suoi testi nel blog
Ieri in commissione Patrimonio: fronte bipartisan per una gestione più collegiale

eri l’assessore alla Cultura di Como ha presentato i risultati del bilancio consuntivo dell’ultima mostra di Villa Olmo, dedicata ai capolavori del Museo del Belvedere di Vienna, chiusa con un buco di 483mila euro e con conseguenti polemiche con il braccio operativo del Comune, la Csu. La posizione del l’assessore è stata netta: forte dei risultati della ricerca sull’indotto economico dell’evento, le mostre a Como generano profitti e oltretutto dei buchi non occorre stupirsi giacché la giunta presieduta dal Sindaco era a conoscenza in fase di ipotesi previsionale di un primo “sbilancio” di 278mila euro. Il dibattito ha ribadito che le mostre devono continuare ogni anno per sedimentare il circolo virtuoso. Ma si deve organizzare meglio la raccolta fondi. Un punto ribadito - pur se con sfumature diverse - dal centrodestra, dal centrosinistra e persino dall’assessore al Bilancio, che ha invocato controlli più rigorosi sulle spese e forme contrattuali più “sicure” per gli accordi con gli sponsor. Il rappresentate leghista ha infine ribadito che «il valore delle mostre è indubbio, ma il modello gestionale incentrato soltanto sull’assessore va sicuramente cambiato».


VIA: Il corriere di Como



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Salvatore Pipero - pubblicato il 06/11/2008 - permalink
como villa olmo belvedere di vienna cultura bilancio


Discussioni 0
Aggiungi un commento
Francesca Castenetto | altri suoi testi nel blog
Tre giorni allo IED di Roma per parlare di visual magazine, il potere dell'immagine come strumento di comunicazione.

Se è vero che le immagini comunicano più delle parole, a Roma dal 9 all'11 ottobre l'editoria creativa internazionale avrà la possibilità di manifestare il proprio credo.
IED Roma e FEFE propongono BELVEDERE, un appuntamento dedicato alla nuova generazione dei periodici, i visual magazine. Si tratta di prodotti editoriali al top del linguaggio visivo della contemporaneità che spaziano dalla grafica alla fotografia, dalla urban art alla pubblicità.
Un settore questo che in Italia non ha ancora trovato terreno fertile, quindi per la prima volta nel mondo un festival seleziona, raccoglie e mostra gli esiti migliori di una ricerca che è andata oltre i confini nazionali.

Si vedranno all’opera le redazioni di tre magazine famosi nel mondo, Eyemazing, Lemon, Rojo e si potranno sfogliare un centinaio dei migliori titoli di editoria creativa, con un focus dedicato ai più originali e artistici.
Non mancheranno i momenti di approfondimento con due convegni di settore, dove si cercherà di capire come questi nuovi progetti editoriali stiano cambiando lo scenario della comunicazione e dell’arte. Ospite d’onore Domenico De Masi.

Venerdì e Sabato nella garden area dello IED di via Alcamo, l’artista Gianluca Marziani curerà una performance di Urban Art: ospiti Thomas Bires, Desiderio, Fupete, Massimo Giacon e Valeria Petrone.
L’ultimo giorno, festa finale con la proiezione dell’Osservatorio 2008 di VIEDRAM, il meglio dell’attuale produzione e sperimentazione nel campo della motion graphic.

L'appuntamento è inserito anche nel circuito di Roma.ArtWeekend.
Un appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati della Comunicazione e delle Arti Visive.


VIA: Leggi la news sul sito IED



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

Francesca Castenetto - pubblicato il 09/10/2008 - permalink
comunicazione festival visual art visual magazine editoria creativa IED FEFE Belvedere


Discussioni 0
Aggiungi un commento
L'agenda del creAttivo
I nostri autori sono:

Abbiamo parlato di:

Top five
RSS

Add to Technorati Favorites

 
 
 
Le nostre rubriche