ctablog, il logo
Area Riservata

Recupera i tuoi dati

iscriviti
username
password leggi le news sul mondo del Mkt e della comunicazione
ricordami

 
daniele vinci | altri suoi testi nel blog
usare strumenti nuovi in modo nuovo

A Siena è nato Sushibar una catena di ristoranti take-away che farà discutere per il “metodo” di comunicazione.

Il Sushi bar di Siena ha aperto una pagina Facebook con già 2550 contatti!

La cosa straordinaria non è quella di aver aperto una pagina facebook, come ormai fanno tutti, ma di utilizzare questa come un vero e proprio desk per ordinazioni!

Troverete  infatti nella bacheca,  richieste di prenotazioni con tanto di risposte, come un vero e proprio servizio…gratuito, giovane e in piena linea con il loro “brand”.

Il Sushibar di Siena fa anche le consegne a casa.

Ragazzi, davvero complimenti. La vostra case-history farà parte delle mie discussioni


VIA: http://comunikafood.wordpress.com/



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

daniele vinci - pubblicato il 10/02/2010 - permalink
sushibar siena sushi take away case history marketing enogastronomico


Discussioni 0
Aggiungi un commento
daniele vinci | altri suoi testi nel blog
Comunicare i prodotti alimentari

Stavo riflettendo, sulla mia rubrica enogastronomica, di come sia difficile riuscire a comunicare le emozioni.

Il marketing mediterraneo cerca di spostare la sua attenzione sulle comunità (Il marketing tribale, Bernard Cova), ma scoprire quale sia il legame "magico" tra gli elementi di una comunità è l'arcano che tutti cercano di scoprire.

Sicuramente quello che riesce a generare maggior successo per un prodotto alimentare(e non) è la possibilità di creazione del valore da parte dei consumatori.

E' solo lo scambio di valori tra i consumatori che genera successo o meno ad un prodotto. Le aziende o i produttori in questo caso, non possono fare altro che provare a rimanere sintonizzati sulle frequenze dei consumatori.

Quello che non deve assolutamente essere fatto è cercare di dare un'impostazione obligatoria ai consumatori, che al contrario hanno volgia di scoprire e genrare a loro volta nuovi valori.

La comunicazione autoreferenziale per i prodotti enogastronomici non genera affezione,serve solo come comparazione tra più prodotti. Ciò che genera è solo una battaglia ai prezzi,e di conseguenza una dubbia qualità.

Una regola è certa la qualità costa di più, ma se riusciamo a dare percezione e consenso sulla qualità da parte dei consumatori state sicuri che la scelta cadrà sul prodotto e non sul prezzo!

 


VIA: comunikafood



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

daniele vinci - pubblicato il 15/06/2009 - permalink
comunicazione marketing emozioni enogastronomia rubrica


Discussioni 0
Aggiungi un commento
daniele vinci | altri suoi testi nel blog
Collaborare per rilanciare il mercato della musica

Ho appena ascoltato e visto il video dei 50 artisti italiani per l'Abruzzo ...
Sono rimasto stupito dalla grandezza di ciò che può generare l'unione di più persone.

Una voce può essere stupenda... ma l'unione di più voci rende straordinaria la performance!

Può forse essere questa la strada per la rivincita della musica, sia italiana che internazionale?

Come può la musica ri-modularsi, sorprendere e rilanciare nuovamente il mercato?
Unirsi per una causa è davvero un buon modo per rilanciare la propria immagine, ma soprattutto per dare forma a qualcosa che può essere, se gestita sapientemente, la vera rivoluzione della musica: la collaborazione di più artisti.

La collaborazione di più artisti come strumento di marketing da maggior valore alla musica e lascia meno spazio all'esecutore singolo... Ma il marketing deve servire per vendere o sbaglio? Quindi che importa se il singolo artista gode di meno visibilità se poi nel complesso tutti ci guadagnano di più?
Si tratta di capopolgere il metodo usato finora. Meno interpretazioni e performance individuali e più performance collettive. Immaginate la grande forza di più eventi al "plurale"?

Per adesso ascoltate e riflettete ...


VIA: studentefreelance



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

daniele vinci - pubblicato il 07/05/2009 - permalink
musica marketing


Discussioni 0
Aggiungi un commento
daniele vinci | altri suoi testi nel blog
How to continue to sell during crisis time

How to be a purplecow



Stavo leggendo alcuni libri si Seth Godin... uno stile prettamente americano del

"Dai! Datti da fare che ce la puoi fare"...
Yes we can!


Godin non è sempre stimato dai suoi colleghi "marketer". Perchè? Forse perchè lui stesso è una mucca viola!?

Con ciò non significa che quello che scrive è sacrosanta verità, ma credo che lui voglia che i suoi libri vengano letti tra le righe e non letteralmente. Questo è quello che ho percepito.

Quello che mi piaceva condividere oggi è: Cosa è realmente una Mucca Viola?

Nel senso, possiamo avere degli esempi pratici di cosa significa saper essere unici per i consumatori. Non permettere ai nostri concorrenti di "rubarci" facilmente i nostri clienti?

Ieri ad esempio sono stato a Firenze ed ho avuto delle dimostrazioni pratiche.

Ho trovato essere una Mucca Viola una gelateria che vende solo "ghiaccioli" di tutti i gusti, ma la cosa straordinaria è che c'è un cartello a caratteri cubitali con scritto NON SIAMO GHIACCIOLI!

Devo essere sincero, nonostante il prezzo relativamente caro 2,50 cent l'uno, ho voluto comprare quel "ghiacciolo". Perchè? Perchè la loro idea mi era piaciuta!

Questo è quello che vuol insegnare Godin nel testo "La mucca viola".

E' giusto perseguire strategie di marketing dopo il prodotto? O bisogna lavorare dal principio con un'idea di marketing che diventi prodotto?

Beh! L'idea precedente conferma la seconda opzione. Quella gelateria non vende semplici ghiaccioli ma "l'esperienza" di assagghiare un ghiacciolo "fuori dal comune" per cui sei disposto a pagare 2,50 cent.


Pensate che se in quella gelateria vi fossero esposti dei semplici ghiaccioli a 2,50 cent sarebbe sempre così piena?

Ritengo che essere una mucca viola non significhi per forza essere estremi...l'importante è essere originali per un obiettivo da perseguire; ma il fattore realmente segreto, come anche Godin fa notare è la passione per il lavoro che facciamo. E' quello e solamente quello che ci fa diventare ed essere i migliori nel nostro campo.

Un altro esempio molto semplice può essere quello della mia amica Manolita.

Manolita ha un B&B in Calabria. Non gode di una posizione geografica eccezionale per il turismo.
Volete sapere perchè ritengo che lei sia una "Mucca Viola"( è anche il motivo per cui ne sono diventato amico) ? Bhè andate a trovarla e lo capirete?

Scherzo!

Ve lo svelo in anteprima....

Il motivo è semplice, siete mai stai in un B&B in Italia dove a qualsiasi ora del giorno trovate sempre torte calde appena sfornate mentre vi gustate un buon the o un caffè fatto sul momento mentre chiaccherate con la titolare di vari argomenti che vanno dalla politica alla storia?

Se trovate un altro B&B simile vuol dire che anche voi avete conosciuto una "mucca viola"


Godin? Credo che lui stesso sia marketing e prodotto stesso.Riesce a vendere i suoi libri con facilità. Non perchè è un genio del marketing ma perchè riesce a raccontare il marketing del quotidiano. Senza "strane" regole economiche da memorizzare, senza termini settoriali. Lui perla di esperienze reali, le confeziona, estrapola i veri punti di forza e li porge in maniera semplice e positiva. Non si può leggere un libro di Godin e dire: Questo non capisce niente di marketing!
Perchè lui stesso è la prova che il suo modo di fare è "la mucca viola"


VIA: studentefreelance



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

daniele vinci - pubblicato il 04/05/2009 - permalink
marketing crisi economia libri


Discussioni 0
Aggiungi un commento
daniele vinci | altri suoi testi nel blog
Il marketing di un prodotto che rischia

Case History: I fazzoletti pericolosi

Fazzoletti Tempo pericolosi?

Avete letto la notizia che riguarda i fazzoletti Tempo Complete Care?

Sembra sia stato scoperto ci siano sostanze irritanti se a contatto con gli occhi, ed UDITE UDITE la confezione stessa avverte di non usare il prodotto ai bambini al di sotto dei 3 anni di età.


Cosa succede in questi casi?

Sembra siamo ancora nella fase iniziale di una bomba mediatica!


PROBLEM, CRISIS AND SOLUTION ( Cosa farei io se fossi direttore marketing del prodotto "Tempo" )


Cercherei in primo luogo di quantificare il probabile danno.

Stiamo parlando di un'azienda Leader in Italia, Fater spa, nei prodotti assorbenti per la persona.

Per fortuna il prodotto in questione ha una brand position molto elevata, pertanto il collegamento con l'azienda non correlato.


Il danno riguarda il prodotto Complete Care nello specifico ma che abbraccia tutta la linea Tempo fazzoletti,
Tempo Complete Care è infatti una line extension del brand "Tempo"


MAI E RIPETO MAI cercherei di negare l'evidenza ai miei potenziali clienti e ai clienti già acquisiti.
NON UTILIZZEREI promozioni immediate su tutta la linea di prodotti Tempo, potrebbe dare l'idea che vogliamo sbarazzarci dei prodotti in magazzino.
Se le sostanze tossiche esistono davvero in quantità dannosa DEVO renderlo noto.
NON prenderei sotto gamba questa notizia che si sta propagando nel web



RITIRARE IL PRODOTTO nello specifico Tempo Complete Care, avrò un perdita immediata ma evito che la crisi si propaghi anche nei prodotti Tempo contigui.
Aprirei un numero servizio clienti per qualsiasi informazione da parte dei clienti
Rafforzerei nei punti vendita maggiori informatori di prodotto. Utilizzerei Donne Promoter di bell'aspetto tali da rassicurare il cliente.
Cercherei di parlare al popolo dei bloggers con un video messaggio, cercando di spiegare le motivazioni di questo prodotto.

Pregherei di segnalare casi di tossicità dovuta al prodotto.
Aprirei un forum per discutere con il popolo del web di eventuali problemi od informazioni.

PRODURREI UN VIDEO all'interno dell'azienda che produce fazzoletti nello specifico dando la possibilità agli eventuali clienti di venirci a trovare in azienda previo appuntamento. Servirebbe per dar maggior fiducia.


Secondo me queste potrebbero essere delle soluzioni che serviranno quanto meno a tamponare la diffusione delle cattive notizie intorno alla mia azienda.

Cercando così di "controllare" gestire in parte il flusso informativo che se NON indirizzato può provocare seri danni all'intera azienda.


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

daniele vinci - pubblicato il 09/03/2009 - permalink
fazzoletti marketing


Discussioni 2
Aggiungi un commento
daniele vinci | altri suoi testi nel blog
il potere di saper comunicare

Utilizzare Strumenti Internet e del Web 2.0 NON significa necessariamente saperli usare "correttamente"...


Scrive su Facebook "il mio lavoro è noioso": licenziata

Ecco un esempio di cosa significa empiricamente quello che pocanzi dicevo!

Il diffuso senso di libertà d'espressione promosso dai media di ultima generazione hanno, forse inconsciamente, generato delle confusioni su quali siano le potenzilità e le possibili finalità con cui usare determinati strumenti.

Avere la possibilità di essere collegati con il mondo intero significa avere un enorme potere ma allo stesso tempo avere un limite altrettanto enorme, quello della riservatezza.

Saper gestire al meglio i "due poteri" può generare un guadagno effettivo creato dalle relazioni mediali e dello spazio della conoscenza.

Non comprendere pienamente le regole del gioco può comportare dei problemi, come quello che avete sopra letto.

Fonte [ studentefreelance]


VIA: studentefreelance



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

daniele vinci - pubblicato il 28/02/2009 - permalink
facebook


Discussioni 0
Aggiungi un commento
daniele vinci | altri suoi testi nel blog
Qualità del cibo come strumento di marketing

E se fosse il cibo il valore aggiunto per una compagnia aerea?


Perchè?


Provatelo a chiedere al Sig.Branson, nonchè patron della Virgin airlines.





Per avere un'idea di quello che accade in Rete circa questo argomento.





E per darvi maggior idea di quello che dico...





Ecco il "nostro" pasto nei cieli...E non dite che la cucina italiana è la migliore del mondo, guardate prima di dirlo!






Considerando che la "guerra ai prezzi" è ormai diventato un modo poco efficace di fare marketing per le compagnie aeree, perchè non pensare alla cucina di qualità sui voli, almeno quelli italiani, in modo da dare affermazione e qualità di immagine sul cibo italiano.

 

Ma sono sicuro che questa mia idea non sarà presa in considerazione... :-(


VIA: studentefreelance



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

daniele vinci - pubblicato il 29/01/2009 - permalink
voli cibo qualità marketing


Discussioni 0
Aggiungi un commento
daniele vinci | altri suoi testi nel blog
Una birra che si condivide tra amici...

Quando si parla di comunicazione si pensa sempre, o quasi, che ci debba essere un qualcosa di "detto"...Associando il comunicare con il "dire" con l'atto dell'esplicitare. La comunicazione è molto di più che la semplice e banale esplicitazione di un fatto... Esiste ad esempio la comunicazione del "non detto", o la comunicazione dell'allusione... "L'immaginazione", come strumento, è molto più efficace del "semplice" messaggio diretto verso un potenziale utente... Immaginare significa poter interagire con il messaggio... Gli autori del video della Guinness, che sta girando in Rete, sembra abbiano ragionato su questa filosofia... A prescindere dal video, il lavoro di comunicazione che ci sta dietro è davvero lodevole! Gustatevelo:


VIA: studentefreelance



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

daniele vinci - pubblicato il 19/01/2009 - permalink
sesso birra guinness


Discussioni 0
Aggiungi un commento
daniele vinci | altri suoi testi nel blog
guidaolio.com

Trovo molto interessante quello che sta accadendo nel settore enogastronomico.

 

L'interesse diventa maggiore se si percepisce una buona qualità di comunicazione che gira intorno ad esso.

 

Il marketing di prodotti enogastromici offre degli spunti importanti che dovrebbero avere maggiore visibilità, sia per il modo in cui vengono sviluppati, sia per l'efficacia dell'azione.

 

Vorrei che si ponesse l'attenzione ad esempio su quello che sta nascendo intorno all'olio extravergine d'oliva.

 

Un portale che ho scoperto e che ritengo possa diventare un vero punto di riferimento per tutti gli interessati al settore è Guidaolio.com.

 

Si tratta di un ambizioso e nobile progetto per valorizzare uno dei tesori delle nostre terre finora fin troppo sottovalutato.

 

Il prodotto olio extra vergione d'oliva è destinato a diventare uno dei beni alimentari di maggiore interesse.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


VIA: studentefreelance



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

daniele vinci - pubblicato il 05/01/2009 - permalink
olio extra vergine d'oliva degustazione marketing


Discussioni 0
Aggiungi un commento
daniele vinci | altri suoi testi nel blog
censurata

Ho trovato su il blog censurato una sit-com con sfondo leggermete sui toni porno che sembra essere stata censurata...

 

 

Avete visto??? niente di cosi tanto scandaloso alla fine... Credo siano molto più scandalose, se non altro pericolose, le immagini stampate a grandi dimensioni nei cartelloni stradali... tipo questa famosa...

 

 


Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

daniele vinci - pubblicato il 05/10/2008 - permalink
pubblicità censurata


Discussioni 0
Aggiungi un commento
L'agenda del creAttivo
I nostri autori sono:

Abbiamo parlato di:

Top five
daniele vinci sonoAbout me…

Nato a Torino 25 anni fa,il 31/03/1982, trasferito e resindente a
Sant’Agata Militello(Me) dal 1991,attualmente domiciliato
a Roma per motivi di studio.

Qualifica e studi:

Dott. In Scienze della Comunicazione presso l’Università
La Sapienza di Roma, attualmente iscritto al C.d.LSpecialistica in
Comunicazione della conoscenza per le imprese e le organizzazioni
presso l’Università La Sapienza di Roma.



Esperienze pregresse :

Collaboro con il portale Comunitàzione.it
Finalista al concorso “Crea Corso” bandito da Österreich Institut
Ho frequentato Bloglab ( Laboratorio di bloggers) e un corso di Web Design.
Corso “Esperto in Comunicazione Pubblicitaria” presso la società
Impresa&Management.
Corso di montaggio cinematografico presso la NUCT di Roma
anno 2001





Esperienze lavorative :

Settembre /Dicembre 2006 Collaboratore di amministrazione
nell’ufficio disabili presso l’Adisu
(Agenzia per il Diritto agli Studi Universitari del Lazio)

Febbraio/aprile 2005 Centralinista presso l’azienda
“Grandi Numeri” per indagini di prodotto

Settembre/Novembre 2005 Assistente di cassa presso
il Centro Commerciale Auchan di Casalbertone

Giugno / Agosto 2004 Assistente alla sicurezza presso
l’agenzia World Protection

Competenze informatiche :

Web surfing, Blogger

Lingue :

Inglese scritto buono , Inglese parlato discreto,
Attestato di frequenza e merito di inglese/americano presso il
Centro di Arte e Cultura di Roma

Ultimo viaggio :

Aprile 2005 Valencia (Spagna)
Ultimi post pubblicati:
il sushi virale
pubblicato il 10/02/2010
Il marketing delle emozioni
pubblicato il 15/06/2009
Il marketing della musica
pubblicato il 07/05/2009
Come riuscire a vendere durante la crisi
pubblicato il 04/05/2009
Il Tempo dei fazzoletti
pubblicato il 09/03/2009
Usa(male) Facebook, viene licenziata!
pubblicato il 28/02/2009
Guinness: il detto ed il non detto
pubblicato il 19/01/2009
Commedia porno di Diesel
pubblicato il 05/10/2008


Blogroll
_______

I nostri tag
love-food al trofeo unione industriali 27 letters maketing rubrica venice beach Tempo seeding rappresentare lo spazio e il tempo Europa Playbox - Bedroom tv visual magazine real time futuro dell'internet divertimento Bed Craiglist virale internazionale imprenditori una vignetta ogni tanto human rights diritti umani amnesty silviab silvia boldrini roberto ronca guinness dei primati media linkedin giornata nascite guerrilla mappa visual le msn Eccellenza del territorio Italia Marka levi menu 2.0 Cravatta di web relazioni pubbliche digital publishing comunicazione di massa libri pr monitoraggio
RSS

Add to Technorati Favorites

 
 
 
Le nostre rubriche