ctablog, il logo
Area Riservata

Recupera i tuoi dati

iscriviti
username
password leggi le news sul mondo del Mkt e della comunicazione
ricordami

 
daniele vinci | altri suoi testi nel blog
La scuola in stile web 2.0

Negli ultimi tempi c'è stato un gran parlare circa l'argomento "scuola", tra riforme assurde, professori derisi attraverso Youtube, ragazzi svogliati, edifici scolastici a pezzi...

Ma cosa sta succedendo alla "scuola"?

 

Cominciamo dall'etimologia del termine:

 

Potrà apparire incredibile, ma la parola scuola che per la massima parte dei giovani suona come lavoro, sudore, pena, sonno perduto, ansie e a volte scapaccioni, in origine significava esattamente il contrario: riposo, ozio, tempo beato lontano da ogni fatica e preoccupazione. Scuola deriva infatti dal grecoscholé, che vale appunto "riposo"; e questo perché in antico gli uomini, i soli che si dedicassero agli studi essendone le donne scrupolosamente escluse, finché avevano muscoli sani eran dediti alle cure delle armi o dei campi. Perciò quei pochi momenti liberi che potevano dedicarsi all'esercizio della mente erano considerati un riposo piacevole, uno svago ristoratore.

 

Io ritengo che la scuola debba rispettare le sue "sacre" origini, ovvero come luogo dell'apprendimento e di riposo della mente.

La scuola invece come suddetto, sembra ormai diventata un luogo infernale, che nel tempo è addirittura diventata "dell'obbligo".

 

La parola stessa "obbligo" incute paura , qualcosa che viene fatta a prescindere della propria volontà.

 

La cosa che invece mi sorprende è un'altra...

Negli ultimi tempi sembra che il concetto originario stia riemergendo, ma attraverso un universo parallelo: il web 2.0.

E' noto ormai da tempo infatti che esistono vari siti in cui è possibile apprendere in maniera "gratuita" attraverso video lezioni, appunti in rete,vere e proprie lezioni...

Ma il vero balzo in avavnti sembra essere rappresentato da un progetto nato nell' Istituto pedagogico di Bolzano dove infatti è nata la prima scuola 3D.

Un progetto interessante  che nasce in clima "reale" del tutto indifferente alle tecnologie, che però ha voglia di migliorare un sistema non "scolastico" ma un sitema "dell'apprendimento" attualmente molto indietro rispetto ai tempi molti veloci.

Significherebbe ri-dare alla "scuola" il suo vero significato.

 

 

 


VIA: studntefreelance.blogspot.com



Share on Facebook | View post reactions | AddThis Social Bookmark Button

daniele vinci - pubblicato il 04/11/2007 - permalink
scuola


Discussioni 0
Aggiungi un commento
L'agenda del creAttivo
I nostri autori sono:

Abbiamo parlato di:

Top five
RSS

Add to Technorati Favorites

 
 
 
Le nostre rubriche