Bentornato. Accedi all'area riservata







Non ti ricordi i dati di accesso?Recupera i tuoi dati

Crea il tuo account

756 SHARES

La ‘People Digital Transformation’ chiama l’uomo al centro

05/07/2021 1224 lettori
5 minuti

La “People Digital Transformation”, in atto ai nostri giorni, chiama l’uomo al centro; stiamo parlando dell’appuntamento di massima attualità che la funzione “Risorse Umane” ha in un quadro aziendale reso sempre più complesso dalla post-emergenza. Le HR saranno dunque al centro del cambiamento dei prossimi anni (2021-2027 è una tempistica coerente con l’erogazione dei Fondi Europei); sottolinea Massimo Soriani Bellavista (AD di Creattività e Fattore Sette Srl e Responsabile Scientifico e Docente in diversi Master all’interno della ‘24Ore Business School’ a Milano e della ‘Scuola Universitaria Supsi’ a Lugano): “allineando, per esempio, la strategia di business con l’innovazione, la formazione e la gestione dei talenti”. E aggiunge: “la rivoluzione digitale e, conseguentemente, il ‘Digital Learning’, procedono con un’accelerazione esponenziale. Questo porta ad una vera e propria rivoluzione della funzione ‘formazione e sviluppo’ e dei ‘processi di creazione di conoscenza’. Siamo in un momento in cui si sta ampliando la disponibilità di finanziamenti per la digitalizzazione delle imprese e di conseguenza della formazione: dai fondi del ‘Recovery Fund’ alla rinnovata ‘defiscalizzazione 4.0’ fino al fondo ‘Nuove competenze’”.

La “People Digital Transformation” nasce dall’incontro tra Tecnologia (T), Persone, Processi e Performance (P3)

Tutte le soluzioni di ‘Digital Learning’, per essere metabolizzate e successivamente utilizzate correttamente, hanno innanzitutto necessità di ‘nuove’ competenze. Ecco, in particolare, quelle richieste: competenze digitali ma anche tecnico-funzionali (per esempio saper progettare la formazione facendo prima l’analisi interna dei bisogni) e comportamentali. “Le competenze comportamentali, per quanto se ne sottostimi l’importanza in Italia, sono molto utili nell’affrontare la ‘Digital Learning Transformation’ perché abilitano il cambiamento”, spiega Soriani Bellavista.

Potenziare l’autoapprendimento e l’ascolto dei bisogni formativi

“Una delle più grandi rivoluzioni nella formazione degli ultimi anni è la responsabilizzazione del singolo nello sviluppo del proprio percorso professionale, grazie anche alle piattaforme online: nel 2000 c’erano 15-20 piattaforme di formazione online, adesso, nel mondo, ce ne sono più di 1.200” afferma Soriani Bellavista, aggiungendo che “il passo conclusivo resta il monitoraggio - i risultati e le performance quantitative e qualitative -, reso possibile e preciso grazie ad un mondo dei dati (Learning Analytics) che sta letteralmente rivoluzionando l’apprendimento”.

Dunque TxP3 è la formula che sintetizza il progetto e il libro in uscita nell’autunno del 2021: la “People Digital Transformation” nasce dall’incontro tra la Tecnologia (T) con Persone, Processi e Performance (P3).

Iscriviti al webinar: https://bit.ly/3wqG4d3

Laura Podda
Laura Podda
Blogger | Mobile Application Developer