Bentornato. Accedi all'area riservata







Non ti ricordi i dati di accesso?Recupera i tuoi dati

Crea il tuo account

2 SHARES

Digital Strategy per il turismo [recensione]

28/01/2020 58436 lettori
5 minuti

Digital Strategy per il turismo. Strumenti e strategie per accogliere il cliente su web e social media è un libro di Sara Caminati uscito nel 2019 per Hoepli.

Mi fa piacere recensire questo libro sia per la stima personale e professionale che ho per Sara sia perché il volume ha un taglio che trovo molto efficace nel bilanciare teoria e pratica.

 

Infatti, pur rimanendo sempre molto concreto, il libro inizia con una prima parte dedicata allo scenario, per comprendere innanzitutto chi è il turista digitale e come sia cambiato il consumatore in pochissimi anni. Segue un approfondimento sulla customer experience e poi quello sul valore della reputazione, con particolare focus sulle recensioni online.

Tutti aspetti di cui si parla molto ma che spesso poi non vedono nella pratica un’adeguata gestione ed execution, specie in un settore dove molte strutture sono a conduzione familiare o comunque lavorano su pratiche che si sono consolidate in molti anni di attività.

La seconda parte è dedicata agli strumenti, partendo da un primo approfondimento legato a quelli del digital marketing, declinati tra owned media, paid ed earned media, con particolare attenzione ai social media.

Inoltre Sara, giustamente, lascia molto spazio e un intero capitolo alla sfera dei contenuti e alla loro importanza in un piano di strumenti ed attività da pianificare.

In un quadro competitivo in cui da un lato il cliente tende ad essere super informato prima del viaggio e dove allo stesso tempo una recensione su TripAdvisor o una foto su Instagram possono cambiare una decisione di impulso tutti i canali devono essere gestiti e i contenuti devono essere di qualità, pianificati e (nel caso dei social) moderati con attenzione.

Infine la terza parte del libro entra a tutti gli effetti nella strategia.

Il punto di partenza sono le professionalità richieste: in un corretto approccio strategico bisogna mettere a fuoco le competenze e creare la squadra giusta per il progetto, dato che l’improvvisazione oggi non è più una opzione.

Per lo stesso motivo, una competizione sempre più forte e qualificata, senza budget non si va da nessuna parte ma non si può nemmeno spendere denaro a caso e l’analisi dei dati e la misurazione dei risultati deve fare parte del progetto.

È giusto sottolineare che nella trattazione di tutte le sezioni c’è sempre molta concretezza, aiutata anche dalle tante interviste e testimonianze di professionisti qualificati e di operatori del settore.

Per questo motivo, e per la competenza di Sara, mi sento di consigliare senz’altro il libro a chi vuole lavorare nell’ambito del turismo digitale ma anche a chi abbia voglia di leggere una trattazione equilibrata sulle competenze digitali applicate in modo completo e attuabile in un ambito economico.

Gianluigi Zarantonello via https://internetmanagerblog.com 

 
Gianluigi Zarantonello
Gianluigi Zarantonello
Blogger | Mobile Application Developer

 

Gianluigi Zarantonello, laureato in Scienze della Comunicazione (indirizzo Comunicazione Istituzionale e d'Impresa),

-Nato a Valdagno(VI), ora vivo tra Milano e Padova.

 

 

Formazione

  • 2004: Mi sono laureato in Scienze della Comunicazione a Padova con 110 e lode, indirizzo comunicazione istituzionale e d'impresa.

    La tesi di laurea aveva come titolo "La valorizzazione del territorio come strategia competitiva nel mercato globale del lusso. I casi Artigiana Sartoria Veneta, Salviati e Cipriani Industria" (consulta la tesi su Tesionline).

Esperienze professionali

  • Da novembre 2016 ad oggi sono Global Digital Solutions Director presso Valentino e sono a capo a livello global della direzione che si occupa dei progetti di innovazione e di digital transformation, lavorando trasversalmente in cooperazione con i team IT, HR, Marketing e le line of business in genere.
  • Da dicembre 2014 a ottobre 2016 sono Responsabile del coordinamento web e digital technology (quello che viene definito oltreoceano Chief Digital Officer) presso OVS Spa e seguo lo sviluppo, la governance e tutte le attività a cavallo tra il business e l'IT per garantire la digitalizzazione dei brand OVS, Coin, Coincasa, Upim, Excelsior Milano, Iana, Eat's, Blukids, Shaka Innovative Beauty.
  • Da Marzo 2012 a Dicembre 2014 sono Digital Marketing Manager presso Gruppo Coin Spa e seguo attività di webmarketing e digital marketing istituzionali e di quelle per i brand del Gruppo: Ovs, Coin, Upim, Excelsior Milano, Iana. Definisco la strategia e le attività  sul digitale in cooperazione con il marketing e l'IT e rispondendo al direttore generale.
  • Da Settembre 2006 - Marzo 2012 lavoro come dipendente con funzione di Web Marketing Manager presso la Coin Spa e, all'interno della Direzione Marketing, seguo i progetti su Internet ed i nuovi media dell'azienda (compresi i brand Upim e Excelsior Milano).
  • Da Novembre 2005 a Settembre 2006 ho svolto un'attività in proprio di consulenza e di supporto nelle funzioni marketing, comunicazione e commerciale per diverse aziende di vari settori.
  • Da Settembre 2004 al 1 novembre 2005 ho ricoperto l'incarico di Responsabile Marketing di AGE (Agenzia Giornalistica Europa) dopo essere stato referente commerciale per il Triveneto.
  • Da Luglio 2003 a Dicembre 2004 ho ricoperto il ruolo di Responsabile del progetto per www.connecting-managers.com dopo essere stato Community Manager e Responsabile della Redazione.
  • Da Ottobre 2002 a Settembre 2004 ho ricoperto il ruolo di Senior Web Content Manager di www.comunitazione.it 

Vedi Curriculum >>

Viviamo in un mondo in cui la differenza fra fisico e digitale ha perso di significato. Lavoro ogni giorno per essere pronto alle sfide della digital and business transformation e mi piace scriverne qui, sul mio blog e sul mio canale Telegram.

Per le mie altre esperienze si veda il sito personale alla voce curriculum.