La contraffazione causa una perdita di ricavi a circa la metà dei brand

La nuova ricerca di MarkMonitor®, azienda specializzata nella protezione del brand online, ha rivelato che quasi la metà (47%) dei brand perde vendite e ricavi a causa di merci contraffatte o pirata disponibili online, e uno su tre registra una perdita superiore al 10%.


La ricerca ha mostrato che il 58% degli intervistati è d’accordo sul fatto che, nei prossimi cinque anni, mantenere al sicuro un marchio diventerà sempre più difficile, anche a causa delle sfide provenienti da un lato dall’uso di diverse nuove tecnologie, tra cui intelligenza artificiale e realtà aumentata, e dall’altro dalla navigazione nel dark web.

 

Inoltre, il 41% dei brand ha dichiarato di aver notato un aumento delle violazioni, mentre il 38% ritiene che, sempre nei prossimi cinque anni, sarà molto probabile che si verifichi un calo delle vendite a causa delle merci contraffatte.

 

“La protezione del brand ha sempre rappresentato una sfida per le aziende ed è un ambito che cresce e si sviluppa in modo significativo in base alle minacce di contraffazione, pirateria, cybersquatting e altri abusi del marchio, in costante aumento.” afferma Chrissie Jamieson, VP Marketing di MarkMonitor. “Secondo la nostra ricerca, la protezione del brand diventerà sempre più complessa ed è fondamentale che le organizzazioni adattino i loro approcci di conseguenza”.

 

“La protezione del marchio è ancora più importante della cura del marchio stesso.” Spiega Jamieson. “Di fatto, si tratta di mantenere la fiducia dei propri clienti e proteggere i consumatori dai pericoli posti da contraffattori e criminali online. La nostra indagine ha rispecchiato questo concetto, dimostrando che l'obiettivo prioritario delle strategie di protezione del brand è garantire la sicurezza dei propri clienti”.

 

Lo studio è stato condotto a Novembre 2017, per conto di MarkMonitor, dalla società di ricerche di mercato indipendente Vitreous World. L'obiettivo dello studio è stato esaminare gli atteggiamenti e le percezioni dei responsabili delle decisioni di marketing in merito alla protezione del marchio online, nonché le loro sfide e la situazione del settore. Sono stati inclusi nello studio gli intervistati di Regno Unito, Stati Uniti, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Svezia.

 

Per leggere il report completo, visita: https://www.markmonitor.com/b2b-barometer-2018

MarkMonitor

MarkMonitor, azienda leader nella protezione del brand e marchio di punta di Clarivate Analytics, fornisce la tecnologia avanzata e l'esperienza necessaria al fine di protegge i ricavi e la reputazione dei brand leader a livello mondiale. Nel mondo digitale, i marchi devono affrontare nuovi rischi dovuti all’anonimato del web, alla portata globale e al cambiamento dei modelli di consumo per i contenuti digitali, beni e servizi. I clienti scelgono MarkMonitor per la sua combinazione unica di tecnologia avanzata, protezione completa ed estese relazioni industriali per affrontare i rischi di violazione del marchio e preservare i loro investimenti di marketing, i ricavi e la fiducia dei clienti. Per ulteriori informazioni, visitare il sito markmonitor.com.

Clarivate Analytics

Clarivate Analytics accelera il ritmo dell'innovazione, fornendo approfondimenti e analisi di fiducia per clienti in tutto il mondo, permettendo loro di scoprire, proteggere e commercializzare nuove idee più rapidamente. L’azienda controlla e gestisce un portafoglio di aziende leader, basate su abbonamento, focalizzate nella ricerca scientifica e accademica, analisi di brevetti e standard normativi, intelligence farmaceutica e delle biotecnologie, protezione dei marchi, protezione del marchio di dominio e gestione della proprietà intellettuale. Clarivate Analytics è ora una società indipendente con oltre 4.000 dipendenti, che opera in più di 100 paesi e possiede marchi ben noti che comprendono Web of Science™, Cortellis™, Derwent™, CompuMark™, MarkMonitor®, Thomson IP manager™ e Techstreet™, tra gli altri. Per ulteriori informazioni, si prega di visitare il sito clarivate.com.