...

Parte una grande collaborazione tra comunitàzione.it e advmagazine.net

Parte una grande collaborazione tra comunitàzione.it e advmagazine.net, una collaborazione attiva, non un semplice scambio di visibilità o mero scambio di contenuti: i due siti stringono una partenership strategica per migliorare il rispettivo posizionamento dei brand, rafforzando e migliorando la rispettiva offerta di servizi alle community.

Abbiamo incontrato Alessandro Mirri, responsabile del progetto advmagazine, e Luca Oliverio, responsabile del progetto di Comunitàzione.

[Francesca] Ciao Luca e Ciao Alessandro. Come vi siete scelti reciprocamente?

[Luca] Ho visionato il progetto. Ho telefonato ad Alessandro ed abbiamo iniziato a chiacchierare dei suoi obiettivi. Più parlavamo e più mi rendevo conto che era il partner giusto. Era da tempo che volevo offrire agli utenti di comunitàzione un servizio di news aggiornato in tempo reale, ma non dovevamo occuparcene noi direttamente: non è questa la nostra mission.

[Alessandro] Tutto mi sarei aspettato meno che la telefonata di Luca... Ho scoperto Comunitàzione relativamente tardi ma sono rimasto subito affascinato dalla profondità del progetto e dal tema generale attorno a cui ruota l'intera struttura: Scienza della Comunicazione è un 'tema' giovane, dinamico, dalle potenzialità praticamente illimitate nel contesto attuale (Globalizzazione), capace di far interagire e comunicare professionisti, docenti, studenti e appassionati (come me) di tutta Italia... ho alzato la cornetta del telefono, ho detto 'Pronto' ed è iniziato subito un confronto amichevole e costruttivo sulle esigenze presenti/future dei nostri progetti:

Mission to Mission, tutto inizia da qui e da un ringraziamento ufficiale da parte mia a Luca, per aver dato fiducia ad un progetto giovane e ancora poco conosciuto come 'ADV Magazine'.

- Luca, Alessandro ci presentate brevemente voi stessi e i vostri rispettivi progetti?

L. Comunitàzione è nata per unire nel dialogo una trentina tra comunicatori, docenti, studenti e gente comune. Ci siamo lasciati prendere un po' la mano:

siamo ormai abbondantemente sopra i mille iscritti e di questi almeno 300 sono molto attivi. Docenti, professionisti e studenti. La gente comune viene, legge e qualche volta dice la sua. Mi piace. Adesso puntiamo a divenire il punto di riferimento per la comunità scientifica. Abbiamo scoperto che i professionisti investono molto tempo in Ricerca e Sviluppo. Magari non denaro, ma tempo sicuramente; e ciò li accomuna con i ricercatori veri. Abbiamo aperto le porte alla comunicazione.

A. Occorre fare una premessa: il biennio 2000-2002 ha smosso il settore della pubblicità on-line come mai era accaduto prima. Sono stati anni di crisi, che hanno portato gli Advertisers a prendere coscienza della scarsa fiducia delle Aziende nel sistema ed in generale al crollo del valore commerciale e strategico dell’Advertising on-line.

La presa di coscienza degli Advertisers fu causa prima di un’autocritica costruttiva sull’efficacia degli Strumenti ADV proposti ai Mercanti.

Iniziarono ad imporsi nuovi strumenti, come il Keyoword Advertising, e soprattutto gli Advertisers incominciarono ad interagire concretamente, mettendo in secondo piano un'egoismo di nicchia che per difendere il proprio piccolo 'pezzo di terreno', non aveva fatto altro che limitare e rendere poco chiaro il valore concreto dell'advertising on-line.

ADV Magazine vuole proporsi come strumento B2B per gli Advertisers. Uno strumento per l'advertisers business che soddisfi due esigenze fondamentali:

1) valide (forti) informazioni di settore necessarie per sviluppare/capire/proporre il valore degli strumenti pubblicitari e di tutto ciò che si muove attorno allo sviluppo di un valido business pubblicitario on-line;

2) proporre/migliorare/promuovere il Brand di un'azienda di settore attraverso una Campagna pubblicitaria che non sia limitata al concetto di pubblicità on-line che oggi va per la maggiore: banner, link, spot testuali e a volte recensioni/articoli/comunicati stampa isolati.

Come tutti i progetti ad ampio respiro del dopo-crisi, ADV Magazine richiede l'interazione con altre Realtà indipendenti per essere in grado di sviluppare alcune soluzioni business altrimenti non proponibili: partnership mirate hanno portato alla creazione del sovra-network PR & Marketing Network (di cui si è già accennato nell'articolo http://www.comunitazione.it/leggi.asp?id_art=1410&id_area=216&id_mac=5&trova

to=sovra-network) e, non da ultimo, alla pianificazione di una collaborazione dinamica e dal grande potenziale con Luca Oliverio e Conunitàzione.

- Quali valori, quali aspettative avete scoperto di avere in comune?

L. Il progetto di Alessandro è interessante. Si muove su un terreno pressoché incolto. Abbiamo deciso di puntare su un cavallo giovane, fresco e come noi: pimpante. Perché? Cosa ci unisce? L'amore per le collaborazioni, la consapevolezza che da soli non si percorre tanta strada, che è inutile copiare ciò che già esiste. Ecco, credo che la cosa che ci accomuna di più è la ricerca: dell'innovazione, dello sviluppo, del futuro. Questa spinta ci ha costretto a creare comunitàzione. Questa spinta quando la leggiamo in altri ci piace.

A. Dinamismo, voglia di sperimentare e soprattutto la presa di coscienza che per creare progetti validi è necessario abbandonare la 'cultura dei para-occhi e degli standard consolidati' per aprirsi a tutto ciò che possa contribuire alla flessibilità e allo sviluppo del potenziale di un'idea valida... e un'idea è tanto più valida quanto più ha qualcosa d'innovativo e di attuale da proporre.

Inoltre Luca, come me, dà grande importanza al concetto di fidelizzazione dell'utente attraverso servizi gratutiti di qualità che rendano unica l'esperienza di navigazione, senza per questo proporli in futuro come servizi business.

- Perchè questa collaborazione? Quale valore aggiunto vi aspettate rappresenti per i siti e per i loro lettori?

L. Per noi significherà offrire news aggiornate; significherà anche poter dedicare più tempo alla gestione delle ricerche e trovar tempo per la promozione di manifestazioni, la partecipazione sul territorio. Cose che prima ci siamo preclusi, in quanto... beh, il tempo...

A. Per noi rappresenta una grossa opportunità. Comunitàzione ci permetterà di allargare il nostro Parco Utenze verso utenti di qualità, permettendoci di evolvere un settore del progetto (le News) attraverso uno sviluppo pianificato di alcune delle potenzialità per adeguarlo alle esigenze di Comunitàzione. Un esempio per tutti. Nei nostri programmi non era prioritario lo sviluppo di un Feed RSS. L'avevamo programmato per dopo l'estate o, addirittura, per l'inizio del 2006.

Oggi abbiamo sviluppato diversi Feed RSS e un Feed Reader a cui fa riferimento l'home page di ADV News 24h

(http://www.advmagazine.net/advnews-24h) per l'output delle ultime news in 'Rassegna Web'.

- Cosa significa concretamente che tra i due siti ci sarà una collaborazione attiva?

L. Che non vogliamo limitarci ad uno scambio di visibilità: noi daremo contenuti a loro, daremo il valore aggiunto di un brand forte, lo aiuteremo a crescere in ogni senso. La nostra collaborazione con AdvMagazine non si fermerà alle news, proseguirà nel tempo, ma sarà il tempo a dirci come proseguire, quali strade intraprendere. Deciderà il tempo. E il Caso.

A. Vuol dire che s'inizia con la copertura di un'esigenza primaria, permettendoci di ottimizzare la 'forza di collaborazione'. Il segreto sta nel mantenere dinamismo e flessibilità, ossia nel non rendere statica la collaborazione. Quando una partnership è dinamica, le possibilità si nascondono dietro un qualsiasi elemento che ne caratterizza il potenziale, anche il più impensabile. Il tempo ci dirà come procedere.

Tag dell'articolo ricavati in automatico: fiducia | comunitazione | marketing | leggi | rss | pubblicità | partnership | crisi |

La nostra community

    Luca Oliverio
    Claudio Capovilla
    Luigi De Luca
    Alessandro Mirri
    Stefania Minciullo
    Angelo Schillaci
    Gianluigi Zarantonello
    Salvatore Pipero
    adolfo tasinato
    Paolo Arfelli
    IQUII srl
    Francesca Sanguineti
    Jerome Sicard
    Emanuele Tolomei
    Roberto Marsicano
    Fabio Fiori
    Alessandro Prunesti
    alessia de leonardis
    pasquale romano
    Eidos Communication
    Michele Schisa
    Roberta Fabiani
    Michele Rinaldi
    Simona Ibba
    Riccarda Patelli Linari
    Nona Stanciu
    Fabrizio Senici
    daniele vinci
    Alessandra Campanile
    Elena Ianeselli
    Luciano Saltarelli
    Anna Torcoletti
    Sara Caminati
    Nicola Ferrari
    Maresa Baur
    Alt Design Web Agency

I nostri autori

Job Board

Cernuto Pizzigoni & Partners
cerca Art director Digital
inserita il 20/01/2015 19:09:22
Posytron Engineering s.r.l.
cerca Programmatore Java/WEB
inserita il 12/11/2010 15:45:28
Puoi farlo seguendo queste semplici istruzioni

Latest Posts